Fair play finanziario, le differenze sul mercato tra Milan e Inter

Vincoli e conseguenze sul calciomercato dettati dalle regole di bilancio Uefa per le milanesi: perché i rossoneri spendono a volontà e i nerazzurri no?

di Redazione Il Posticipo

Il professor Francesco Paolo Traisci, firma del Posticipo e docente all’Università degli Studi del Molise, ci spiega le differenti situazioni di Milan e Inter sul mercato in conseguenza delle regole dettate dall’Uefa con il Fair Play Finanziario.
I rossoneri, non ancora vincolati dalle norme della confederazione europea, possono investire per cercare di ottenere risultati importanti e “monetizzare” quanto può avvenire sul campo. I nerazzurri invece, a causa del “Settlement agreement” siglato con l’Uefa, non possono comprare prima di aver venduto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy