Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

senza categoria

Qatar, ONG accusa: lavoratori espulsi senza aver ricevuto lo stipendio. Doha si difende: “Violata sicurezza”

Qatar, ONG accusa: lavoratori espulsi senza aver ricevuto lo stipendio. Doha si difende: “Violata sicurezza” - immagine 1
Il Qatar si ritrova ancora una volta in prima pagina per i diritti umani.

Redazione Il Posticipo

Il Qatar si ritrova ancora una volta in prima pagina per i diritti umani. A puntare l'indice contro il paese organizzatore dei prossimi mondiali, come riportato dal Le Parisien, la Equidemm un'organizzazione di consulenza specializzata in diritti umani e lavoro con sede a Londra. Secondo il punto di vista dell'ente diverse decine di lavoratori stranieri che hanno manifestato per chiedere il pagamento del loro stipendio, sono stati espulsi dal paese senza essere stati pagati.

ONG

Secondo la versione dei fatti fornita da Equidem, durante una protesta del 14 agosto, almeno 60 lavoratori, alcuni dei quali non erano stati pagati per sette mesi, hanno bloccato il traffico. “Abbiamo parlato con i lavoratori che protestavano e con uno che è stato deportato in Nepal. E tutti ci hanno confermato l'identica dinamica della vicenda. I lavoratori deportati sono comunque rientrati a casa. Mentre altri provenienti da Nepal, Bangladesh, India, Egitto e Filippine sono stati espulsi".

DOHA

Il governo del Qatar ha ammesso l'accaduto ma ha precisato la sua posizione. "Un certo numero di manifestanti è in stato di arresto per aver violato le leggi di pubblica sicurezza. Si tratta solo di una minoranza di persone che non hanno protestato nel rispetto delle norme locali. Secondo le leggi sulla sicurezza pubblica fra i vari provvedimenti c'è anche il rischio di espulsione dal paese dopo l'ordine del tribunale".  Il ministero del Lavoro ha affermato che gli stipendi dei lavoratori di Al Bandary sono stati pagati. E ha anche aggiunto che sono state intraprese "azioni" nei confronti della società, già indagata per mancato pagamento degli stipendi.

Qatar, ONG accusa: lavoratori espulsi senza aver ricevuto lo stipendio. Doha si difende: “Violata sicurezza” - immagine 1

DIRITTI

Secondo quanto riportato al di là delle Alpi i gruppi a tutela dei diritti umani hanno intensificato il ritmo delle loro campagne in vista della Coppa del Mondo. E diverse associazioni hanno chiesto alla FIFA un risarcimento ai lavoratori. In questo contesto Doha si difende sottolineando di aver adottato misure per migliorare le condizioni dei lavoratori stranieri, imponendo un salario minimo e vietando ad alcuni datori di lavoro di impedire ai propri dipendenti di lasciare il Paese o di cambiare lavoro.