Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

senza categoria

PSG “ostaggio” del Real e di Mbappè…

(Photo by Matt Childs/Pool via Getty Images)

Se il PSG non accetta di vendere Mbappé quest'estate, il Real aspetterà il giocatore a gennaio 2022 a costo zero, accontentandolo con uno stipendio fuori mercato.

Redazione Il Posticipo

A un mese e mezzo dalla fine della stagione, il futuro di Kylian Mbappé rimane un enigma per il PSG. Secondo le informazioni di Téléfoot , la squadra parigina si appresta ad affrontare un probabile addio del nazionale francese, che non ha ancora preso una decisione sul suo futuro. La sensazione è che alla fine il ragazzo cambierà maglia e... capitale. Dalla Francia alla Spagna.

STALLO -  Le trattative tra il PSG e il giocatore vanno avanti da settimane. Mbappé non ha preso in considerazione le ultime offerte del club. Leonardo però è convinto di riuscire a convincere il ragazzo della bontà del progetto del PSG. Per ora la situazione è di stallo, poiché il club è in piena lotta per Ligue 1, Champions League e Coupe de France. A Madrid osservano l'evolversi della situazione. Senza fretta. Florentino Pérez è determinato a riaprire un ciclo con dei top player che garantiscano qualità ma anche un ritorno economico legato alla commercializzazione del "nome". In questa ottica, Mbappé è l'ideale: giovane, ma già una star di livello mondiale.

STRATEGIA  - Téléfoot ha ricostruito la strategia. Il Real vuole dissuadere il francese dal rinnovare e arrivare così a un anno dalla scadenza del contratto. Situazione che mette il PSG spalle al muro: deve scegliere tra venderlo o rischiare che se ne vada a parametro zero nel 2022. Sistema fra l'altro collaudato con Courtois e Hazard, entrambi del Chelsea, altro club che storicamente non vende le sue stelle.  Il piano, però, non prevedeva la pandemia, che ha tagliato le entrate dei grandi club del 25%.

PIANO B - Resta vivo il piano B. Se il PSG non accetta di vendere Mbappé quest'estate, il Real aspetterà il giocatore a gennaio 2022 a costo zero, accontentandolo con uno stipendio fuori mercato. Operazione comunque meno costosa di un trasferimento. Resta da capire quale sia la posizione del diretto interessato. In Francia sono convinti che Mbappé non stia dando la priorità ai soldi nella scelta del suo prossimo progetto. Fosse interessato solo al denaro avrebbe già firmato per garantirsi i 36 milioni netti a stagione offerti dal PSG...