Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

senza categoria

Parma, D’Aversa ci crede: “Questa squadra ha le potenzialità per salvarsi”

PARMA, ITALY - SEPTEMBER 30:  Robeto D'Aversa (R) of Parma Calcio and Alessandro Lucarelli look on before the Serie A match between Parma Calcio and Empoli at Stadio Ennio Tardini on September 30, 2018 in Parma, Italy.  (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Sfida proibitiva per gli emiliani ma servono punti.

Redazione Il Posticipo

Il Parma insegue la salvezza e deve andare a caccia di punti a prescindere dall'avversario. Anche se si chiama Milan. La sfida del Tardini è importantissima per entrambe. Gli emiliani devono vincere per restare in scia al quartultimo posto. Il Milan non può perderla. Deve difendere la zona Champions. D'Aversa ha presentato la sfida in conferenza stampa

MILAN - Non esattamente l'avversario più semplice da giocare. "Il Milan ha pochissimi punti deboli, e la partita di domani ha la stessa importanze delle altre otto che rimangono. Serve il massimo impegno, contro una squadra che ha grandi individualità tecnica e sa attaccare la profondità. Hanno diverse opzioni di gioco e possiamo metterli in difficoltà solo attraverso aggressività ed intensità. Quando si affrontano squadre così forte possiamo solo sperare che incappino in una giornata no. E noi dobbiamo giocare la classica partita perfetta".

GERVINHO - Parma che si aggrappa mani, e soprattutto piedi, a Gervinho. "Non mi piace parlare dei singoli. Quando sono arrivato qui, Miahila aveva giocato solo una partita, poi ha totalizzato un numero di presenze importanti. Gervinho non si è espresso all'altezza del suo potenziale, ma negli anni scorsi ci ha permesso di conservare la categoria. Ha scelto di andare in nazionale da infortunato, ma non bisogna crocefiggerlo. Spero che possa aiutarci a vincere come è già accaduto in passato. Tengo a precisare, però, che le critiche sono sempre ben accette, devono esserci. Però non tollero che sia messa in dubbio la professionalità"

IMPRESA - La classifica è quella che è. Serve una impresa. "Sono tornato per questo. Sarà difficile, ma nel nostro percorso qualche punto è rimasto per strada. Questo ci deve spingere a cercarli altrove, e portare possibilmente a fare risultato contro il Milan, una squadra che sinora è stata capace di totalizzare 37 punti lontano da San Siro.  Il campionato è ancora aperto, sia per la Champions che per la salvezza. Ho letto i numeri. Li conosco. L'importante è farli. Siamo a quattro punti dal Torino, credo che il Parma abbia il potenziale per raggiungere l'obiettivo. "I pareggi contro Spezia e Benevento potevano generare qualche sofferenza, ma questa squadra ha carattere. Come spesso accade, recriminiamo sui risultati che potrebbero essere diversi. Raggiungere la salvezza gioverà a tutto l'ambiente".