Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

senza categoria

Mbappé al Real: la Casa Blanca ha fatto i conti e… serve pazienza

 (Photo by Daniel Leal Olivas - Pool/Getty Images)

Mbappé al Real Madrid. Alla casa Blanca non hanno affatto fretta. L’operazione Mbappé, come riportato da AS, richiederebbe un adeguamento al bilancio per far fronte agli emolumenti del francese, che, se firmerà per il Real Madrid , lo...

Redazione Il Posticipo

Mbappé al Real Madrid. Alla casa Blanca non hanno affatto fretta. L'operazione Mbappé, come riportato da AS, richiederebbe un adeguamento al bilancio per far fronte agli emolumenti del francese, che, se firmerà per il Real Madrid , lo farà guadagnando non meno di 25 milioni netti a stagione, cioè 50 lordi. Il Real ha fatto di tutto per alleggerire il monte stipendi. Tuttavia, la missione al momento è ancora... agli inizi: è partito solo Sergio Ramos, che ha liberato 24 milioni lordi. Ed è arrivato Alaba, che addebiterà proprio quella cifra.

ANALISI - Il problema è legato ai benefici dei costi: alla Casa Blanca vi sono una serie di inquilini che non forniscono contributi importanti dal punto di vista sportivo,  ma hanno degli ottimi contratti. Tanto per non fare nomi Bale, Marcelo e Isco. In questo senso "ballano" 80 milioni che saranno alleggeriti dal monte stipendi nel 2022: Modric, 20 milioni. Bale 30, Marcelo 16 e Isco, 14 Il croato è l'unico ad avere la speranza  per restare a Madrid oltre giugno 2022.

USCITE - Bale, Marcelo e Isco usciranno sicuramente. Il gallese non conta da anni, tanto che il Real l'anno scorso lo ha ceduto al Tottenham , pagandogli metà stipendio, pur di liberare il 50% della sua enorme cartella (30 milioni). In questa stagione potrebbe dare il suo contributo. La fascia sinistra è ingolfata. Marcelo potrebbe continuare ad essere titolare ma  Mendy è il titolare e Miguel Gutiérrez è alle calcagna. Isco è un altro che ha chiesto di partire, ma il ritorno di Ancelotti gli ha dato nuova vita. Non a caso si è presentato arrivato in precampionato in ottima forma e ha intenzione di lasciare il Real dalla porta principale.

GESTIONE - In fin dei conti. Perché di questo si tratta Marcelo costa 16 milioni a portata e Isco, 14. La loro partenza e quella di Bale genereranno il gap per Mbappe, e Modric regala altri 20 milioni di mance. Dunque il 2002 sarà l'anno del grande risparmio, quello che abbatterà i costi e, con la fine dei contratti, aiuterà il Real a ripensare al rinnovo della rosa sapendo che ha spazio, tempo e soprattutto la liquidità necessaria per intraprendere le operazioni necessarie per aprire un nuovo corso.