senza categoria

L’Arsenal vuole cambiare musica: anche Henry, Bergkamp e Viera a sostegno di… mr Spotify

LONDON, ENGLAND - APRIL 23: Arsenal fans protest against the European Super League and Owner Stan Kroenke outside the stadium prior to the Premier League match between Arsenal and Everton at Emirates Stadium on April 23, 2021 in London, England. Sporting stadiums around the UK remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Justin Setterfield/Getty Images)

Cordata di vecchie glorie pronti ad aiutare Ek nell'acquisto dell'Arsenal.

Redazione Il Posticipo

Le conseguenze della Super League stanno colpendo l'Arsenal in maniera particolare. I Kroenke non hanno mai avuto particolare popolarità nel North London. Al netto di quattro FA Cup, trofei comunque importanti, i tifosi rimproverano uno scarso attaccamento all'Arsenal e l'ormai cronica incapacità di allestire una squadra da vertice o perlomeno competitiva per la Champions.

PROTESTE - L'adesione alla proposta della Superlega Europea ha chiuso il cerchio: le proteste contro i proprietari del club, sono partite nella scorsa settimana e non si sono più fermate. Tutto è iniziato a poche ora dalla partita di Premier League contro l'Everton, quando centinaia di fan si sono radunati fuori dall'Emirates Stadium per protestare contro la proprietà americana. E le polemiche iniziano a sfinire, secondo quanto riportato dal The Telegraph e ripreso da AS, i Kroenke che iniziano a valutare seriamente la cessione del club.

CAMBIO - Dunque, nel North London, si potrebbe cambiare... musica. Nel senso più pieno del termine. Daniel Ekm co fondatore di Spotify, ha pubblicato un tweet spiegando le sue intenzioni di esplorare la possibilità di acquisire il club. Il suo patrimonio, stimato in 3,5 miliardi di euro, potrebbe spingere il proprietario del colosso musicale a investirenel calcio. La novità è che non sarebbe da solo. Sembra, infatti, che sia pronta una cordata unita dall'amore comune per l'Arsenal, che coinvolgerebbe tre vecchie glorie nel progetto.  Thierry Henry, Dennis Bergkamp e Patrick Vieira. Le tr leggende dell'Arsenal, tutti componenti della squadra passata alla storia del clun come "invincible" sarebbero pronti a tornare come dirigenti nel club dove hanno vinto tantissimo.

HENRY - Uno dei primi ad aderire sarebbe senza dubbio Henry, che più volte ha espresso la sua vicinanza al club dicendosi pronto perfino a tagliare l'erba del centro sportivo. L'ex calciatore dell'Arsenal, fra l'altro, appartiene alla nutrita schiera di critici della famiglia Kroenke. E non ha digerito quanto accaduto in questi ultimi giorni. "Questo club appartiene ai tifosi. Amo il club e lo sosterrò fino alla morte, ma ora non lo riconosco. Quel tentativo di entrare in un campionato chiuso, per me non ha alcun senso. Hanno gestito l'Arsenal come una azienda e non come una squadra di calcio ".