calcio

La carica di Pasalic: “Vincere con lo Spezia per restare quarti. E sogno un gol che valga un trofeo”

La carica di Pasalic: “Vincere con lo Spezia per restare quarti. E sogno un gol che valga un trofeo”

L'Atalanta a caccia di record e trofei. Il croato, reduce dalla qualificazione al Mondiale, sogna in grande.

Redazione Il Posticipo

L'Atalanta a caccia di record. Nello scorso Europeo nove calciatori della rosa hanno partecipato all'Europeo e Toloi e Pessina sono tornati a casa con la Coppa. In vista del Mondiale, la Dea è già a quota otto ma potrebbe arrivare addirittura al doppio. Fra i sicuri partecipanti, c'è già  Pasalic, dopo essersi regalato il Mondiale con la Croazia torna a concentrarsi sull'Atalanta per togliersi soddisfazioni importanti anche con la Dea. In una intervista concessa all'Eco di Bergamo il calciatore fissa gli obiettivi: è il momento di alzare un trofeo in maglia nerazzurra.

VINCERE - Adesso ho un ruolo più importante, ed è una grande gioia perché è difficile ritagliarsi spazio in un centrocampo come il nostro. Devo ringraziare Gasperini e il suo staff che mi hanno permesso di giocare ad altissimi livelli negli ultimi anni. Adesso la testa è sullo Spezia. Dobbiamo restare quarti perché è attraverso il campionato che possiamo raggiungere la Champions anche l'anno prossimo. Questa sfida mi regala emozioni contrastanti perché nel campionato scorso mi infortunai e al ritorno segnai una doppietta. Dicono che i miei gol pesano, personalmente sono felice se riesco a fornire un contributo importante ma io sogno di metterne a segno uno che valga la vittoria di un trofeo".

 BERGAMO, ITALY - MARCH 12: Gian Piero Gasperini, Head Coach of Atalanta during the Serie A match between Atalanta BC and Spezia Calcio at Gewiss Stadium on March 12, 2021 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

CRESCITA - Un calciatore in crescita, Pasalic. Ormai a tutti gli effetti Supermario. "A Bergamo e nell'Atalanta ho trovato la dimensione ideale per esprimermi con continuità. Chiaramente a centrocampo posso rendere di più a ridosso delle punte. Con il ritorno di Pessina potremo sfruttare ancora meglio le nostre caratteristiche di gioco. Sono stato condizionato dall'infortunio nella scorsa stagione ma questa volta sarà diverso". Si riprende senza soste, in tutti i sensi, sino a Natale. In questo periodo di solito l'Atalanta innesta le marce alte. Sarebbe il momento opportuno considerando anche la corsa agli ottavi di Champions. "Dobbiamo assolutamente superare lo Young Boys ma siamo consapevoli che non sarà una passeggiata. Hanno battuto il Manchester United, ma sono certo che questa squadra ha le capacità necessarie per potersi imporre anche in Europa".