Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Jorginho, Wembley pesa ancora: il problema dal dischetto è in azzurro e non in blues

MILAN, ITALY - NOVEMBER 17:  Frello Filho Jorge Luiz Jorginho of Italy in action during the UEFA Nations League A group three match between Italy and Portugal at Stadio Giuseppe Meazza on November 17, 2018 in Milan, Italy.  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Qualcosa, dopo l'errore di Wembley è cambiato nel rapporto con il dischetto con la maglia azzurra.  Lo dicono i numeri.

Redazione Il Posticipo

Jorginho torna a segnare con lo United dal dischetto. E tutti avranno pensato la stessa cosa: non era meglio segnare contro la Svizzera? Il centrocampista del Chelsea  si è preso una grossa responsabilità nell'andare a calciare il rigore contro lo United, dopo quanto accaduto a pochi secondi dal termine della sfida contro la Svizzera. E però non ha sbagliato, conferma che la sua idiosincrasia riguarda solo l'azzurro e non il blues. Qualcosa, dopo l'errore di Wembley è cambiato nel rapporto con il dischetto con la maglia azzurra.  Lo dicono i numeri.

INFALLIBILE - C'è un prima e dopo Wembley. Sei rigori su sei, con la maglia della nazionale, compreso quello decisivo contro la Spagna che ha proiettato l'Italia a giocare e vincere la finale proprio dal dischetto. Qualcosa, però, è successo: Jorginho che aveva fra i piedi il pallone che avrebbe potuto consegnare l'Europeo alla nazionale si è fatto intercettare il pallone da Pickford. E da allora in poi ha sempre sbagliato.  Sia all'andata, sia al ritorno contro la Svizzera. Due errori costati quattro punti e la qualificazione diretta in Qatar, mica poco.

MILAN, ITALY - NOVEMBER 17:  Frello Filho Jorge Luiz Jorginho of Italy in action during the UEFA Nations League A group three match between Italy and Portugal at Stadio Giuseppe Meazza on November 17, 2018 in Milan, Italy.  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

CHELSEA -  Numeri che cozzano clamorosamente con quanto accade quando non indossa la maglia della nazionale. Con il Chelsea, Jorginho non ha accusato il contraccolpo della finale. Jorginho è tornato sul dischetto, dopo quella finale e l'errore di Basilea contro il Malmoe. Il 20 ottobre del 2020 segna due gol a due portieri diversi dal dischetto. Il primo, a Johan Dahlin. Il secondo a Ismael Diawara. La terza opportunità stagionale gli si presenta il 30 ottobre. Jorginho si presenta senza alcun problema dagli undici metri nella sfida in Premier League contro il Newcastle. Karl Darlow non ipnotizza il brasiliano. Sbaglia ancora, con la nazionale. E dopo l'errore di Roma, si è ripresentato sul dischetto contro lo United. Impeccabile contro De Gea. Legittimo, dunque, che la maglia blues possa pesargli molto meno sulle spalle di quella azzurra nella sua testa al momento di calciare.