Infortuni e mercato: fra diplomazia e sfortuna

Infortuni e mercato: fra diplomazia e sfortuna

L’unica cosa certa del calciomercato, è che…non c’è nulla di certo. Trattative che sembrano chiuse, possono saltare per qualsiasi motivo; il peggiore, è l’infortunio del calciatore. Altri casi invece appaiono…diplomatici.

di Redazione Il Posticipo

Milinkovic-Savic

L’unica cosa certa del calciomercato, è che non c’è nulla di certo. Trattative ad un passo dalla chiusura, possono saltare per un minimo disguido tra le società. E non solo. Il caso più classico riguarda il calciatore, che, corteggiato da un club, si infortuna prima di arrivare fino in fondo la trattativa.  Milinkovic-Savic, al centro delle voci di mercato, ha subito un infortunio nell’amichevole giocata dalla Lazio contro l’Al Shabab. L’infortunio muscolare a cui si pensava all’inizio, sembra essersi trasformato in un infortunio al tendine, che terrebbe il centrocampista fuori dal campo per le prime due gara di Serie A. I tifosi della Lazio, paradossalmente, possono quasi prendere la notizia di buon occhio: il serbo, a queste condizioni, sembra adesso completamente fuori dal mercato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy