Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

CR7, periodo buio con gli immobili: dopo le pecore in Inghilterra, il campo da tennis illegale in Portogallo

MANCHESTER, ENGLAND - SEPTEMBER 11: Cristiano Ronaldo of Manchester United looks on during the Premier League match between Manchester United and Newcastle United at Old Trafford on September 11, 2021 in Manchester, England. (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)

Il portoghese costretto a rivedere alcuni progetti della sua faraonica villa

Redazione Il Posticipo

Cristiano Ronaldo non attraversa un buon  momento anche nel campo degli immobili. Dopo la manita incassata dal Liverpool, a turbare la serenità del fuoriclasse portoghese è la giustizia del suo paese natale che gli impone di abbattere un campo da tennis illegale e parte di un ampliamento della sua villa di Geres.

LEGGEREZZA - Secondo quanto riportato dal Sun, all'inizio di questa settimana il cinque volte vincitore del Pallone d'Oro si era di nuovo messo nei guai con i propri immobili. Questa volta, il problema nasce da una leggerezza dei progettisti della sua villa da a 2,5 milioni di euro vicino alla città termale a  nord del Portogallo. Il capo del consiglio locale, Manuel Tibo, ha confermato che il calciatore aveva accettato di demolire il campo da tennis e un annesso ritenuto essere la casetta di una governante dopo che entrambi erano state dichiarati illegali. "Cristiano Ronaldo ci ha presentato un progetto per l'approvazione e ha costruito una proprietà autorizzata nell'area in cui aveva il permesso, ma ha vi sono degli elementi anche al di fuori dell'area consentita e anche se non stiamo parlando di nulla di così significativo, è illegale".

DISAGI - I  documenti del Consiglio mostrano che Ronaldo ha già preso atto della situazione chiedendo un permesso per demolire il campo da tennis e una dependance. Il fuoriclasse portoghese ha avuto tempo fino al prossimo marzo per demolire le costruzioni abusive. Fra l'altro non è l'unico disagio che si è trovato a gestire.CR7 è stato costretto a sbarazzarsi anche di un gazebo sul tetto nel suo attico di Lisbona il mese scorso dopo essere stato minacciato di azioni legali.

PATRIMONIO - Al netto dell'accaduto il patrimonio immobiliare del fuoriclasse portoghese resta di tutto rispetto: oltre a due appartamenti di lusso a Lisbona, l'attaccante del Manchester United possiede anche un condominio di sette piani con vista sull'Oceano Atlantico nella capitale di Madeira, Funchal, dove vivono sua madre e suo fratello, e un appartamento da oltre 5 milioni di euro nel prestigioso quartiere de La Finca di Madrid. In fase di realizzazione anche una nuova villa su un grande appezzamento di terreno a Quinta da Marinha, sulla cosiddetta riviera portoghese , a mezz'ora dall'aeroporto di Lisbona e a dieci minuti dal centro della città costiera di Cascais.