Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Courtois, lettera d’amore per Madrid prima del derby: “Ormai questa è casa mia”

Courtois, lettera d’amore per Madrid prima del derby: “Ormai questa è casa mia”

Real Madrid e Atletico si affrontano in un derby che, come sempre, sarà speciale per Courtois

Redazione Il Posticipo

Real Madrid e Atletico si affrontano in un derby che, come sempre, sarà speciale per Courtois. In occasione della partita che concentra l'attenzione sulla capitale, il portiere ha scritto una lettera molto toccante sul proprio sito web in cui ha cercato di rispecchiare il suo amore per quella che ormai è la sua città dopo un inizio molto difficile in Spagna.

SOLITUDINE - Il titolo lascia intendere di cosa si parli. Un "Madrid My home" che si commenta da solo. "A 19 anni mi sono trasferito da solo a Madrid. Anche se all'inizio è stato difficile, mi sono subito innamorato di questa città. Ora, non potrei immaginare di vivere da nessun'altra parte: Madrid è casa mia. Con il derby che si avvicina, è molto speciale giocare per il Real Madrid e vivere a Madrid ”. I primi passi in Spagna non sono stati facili. "Dopo essermi trasferito a Madrid per giocare nell'Atletico, ho sentito parecchia nostalgia di casa. Nessuno parlava inglese quindi ho dovuto imparare lo spagnolo . I miei compagni di squadra mi hanno aiutato molto. Mi hanno fatto sentire a casa e ogni volta mi portavano con loro, anche se non riuscivo a pronunciare ne a capire una parola. Quando ascolti una lingua, però, inizi a capirla. In sei settimane ho tenuto la mia prima conferenza stampa in spagnolo. Adesso parlo più spagnolo che belga".

ANDATA E RITORNO - Una volta terminato il prestito all'Atletico, Courtois è dovuto tornare al Chelsea, dove si è affermato come uno dei migliori portieri del mondo. Tuttavia, a Londra gli mancava qualcosa. La sua famiglia. “Sono felice di aver potuto firmare per il Real Madrid. Ci sono stati momenti in cui vivevo da solo a Londra e non ho avuto questa opportunità. Ogni volta che avevo un giorno libero, andavo a trovarli, anche se solo per poche ore. Ora sono al loro fianco in tutti i momenti importanti della loro vita Dopo sei anni, Madrid è la mia casa . La gente, la loro ospitalità, il cibo, il clima, il paese: sono convinto più che mai Madrid è dove voglio passare la mia vita dopo aver terminato la mia carriera".