Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

senza categoria

Bayern, si sblocca l’impasse vaccini: due dei ribelli hanno ricevuto la prima dose, Kimmich ci sta pensando

Bayern, si sblocca l’impasse vaccini: due dei ribelli hanno ricevuto la prima dose, Kimmich ci sta pensando

La dura presa di posizione del Bayern sembra aver colpito nel segno. Due dei calciatori ribelli si sono vaccinati e altri, compreso Kimmich, stanno pensando di ricevere la prima dose...

Redazione Il Posticipo

Il Bayern Monaco batte anche la Dinamo Kiev e fa cinque vittorie in cinque partite di Champions, anche grazie al solito pazzesco Lewandowski. Ma quella in Ucraina non è stata una partita tranquilla per la squadra di Nagelsmann, che è arrivata alla trasferta continentale parecchio incerottata. Basterebbe pensare che dopo aver effettuato il quarto cambio, il tecnico non aveva più calciatori di movimento a disposizione ed è rimasto in panchina assieme soltanto al secondo e al terzo portiere. Problemi di infortuni, certo, ma anche...di vaccinazione. La presenza in rosa di alcuni calciatori che non hanno voluto ancora immunizzarsi sta creando parecchie polemiche in Baviera, visto che i giocatori in questione, a ogni contagio, finiscono puntualmente in quarantena.

GIÁ VACCINATI - Ma la situazione sembra in miglioramento, almeno a giudicare da quanto stanno spiegando le testate tedesche negli ultimi giorni. La dura presa di posizione del Bayern, che ha pensato di applicare la legge del land bavarese che permette di tagliare gli stipendi a chi non è vaccinato e finisce in isolamento, sembra aver colpito nel segno. Kicker segnala che due dei cinque calciatori della squadra che non si erano ancora immunizzati hanno già ricevuto la prima dose. Si tratterebbe di Gnabry e di Musiala, con l'ex Arsenal che non dovrebbe neanche ricevere la seconda a breve, considerando che ha avuto il Covid qualche tempo fa, mentre il giovanissimo talento dovrà farla, con tutta probabilità durante la pausa invernale della Bundesliga.

GLI ALTRI CI PENSANO - Dunque, mezzo problema quasi risolto. E l'altra metà del nodo potrebbe sciogliersi presto, perchè nel frattempo la Bild spiega che anche altri due dei cinque calciatori non ancora vaccinati starebbero pensando di sottoporsi alla prima dose. Se questa informazione fosse confermata, sarebbero ottime notizie per Nagelsmann, visto che si tratterebbe di Cuisance, ma soprattutto di Kimmich. Il centrocampista della nazionale è certamente il più celebre del quintetto ed è quello la cui posizione ha fatto più scalpore in Germania, considerata la fama e l'influenza dell'ex Stoccarda. Insomma, qualcosa dalle parti di Säbener Straße si muove e alla fine, escludendo la sconfitta in campionato contro l'Augsburg, la situazione non sembra aver creato troppi danni al Bayern. Anche perchè altrimenti, conoscendo il club, la dirigenza avrebbe preso provvedimenti molto pesanti...