Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ancelotti ha scelto: “Questa squadra è da 4-3-3, non siamo al top ma conta esserlo ad Aprile e Maggio”

(Photo by Nathan Stirk/Getty Images)

Ancelotti mette le carte in tavola. E sceglie il modulo ideale per il suo Real Madrid.

Redazione Il Posticipo

Ancelotti mette le carte in tavola. E sceglie il modulo ideale per il suo Real Madrid. Il tecnico italiano ha parlato alla vigilia della sfida tutta italiana contro lo Shakhtar, prima tappa di un percorso che dirà molto sul proseguo della stagione del Real Madrid. Le sue parole sono riportate da AS.

IDENTITA' - Il tecnico italiano ha posto l'accento sull'identità. "Se non abbiamo mostrato una chiara identità è successo qualcosa. A volte abbiamo giocato con un 4-4-2, ma non è andata bene. Adesso è il momento di prendere una scelta definitiva: giocare con un 4-3-3. E anche se in alcune partite possiamo usare un esterno puro credo che questo sia il modulo ideale". E spiega il motivo. "Hazard non è infortunato ma è stanco di convivere con piccoli problemi. Contro il Barcellona sarà con noi. Casemiro, Kroos e Modric da quello che vedo, sono giocatori che sono al top come centrocampisti. E dietro vi sono Valverde, Blanco, Camavinga. La realtà dice che abbiamo un centrocampo che può competere contro tutti".

 BARCELONA, SPAIN - OCTOBER 03: Carlo Ancelotti, Head Coach of Real Madrid looks on prior to the La Liga Santander match between RCD Espanyol and Real Madrid CF at RCDE Stadium on October 03, 2021 in Barcelona, Spain. (Photo by David Ramos/Getty Images)

PROSPETTIVE - Il Real è reduce da un periodo non troppo positivo, ma Ancelotti guarda oltre. "In questo momento della stagione le squadre non sono al top. Le pause incidono molto, ma dobbiamo pensare che questo non è il periodo più importante della stagione. È ad aprile e maggio, quando si giocano le finali. Prima della sosta la squadra non ha reso al massimo,  ma ora dobbiamo fare molto bene. Siamo preparati e motivati. Per chi non è andato a giocare con le nazionali questi giorni sono state un vantaggio perché ha riposato. Chi invece ha giocato è tornato in ottima forma. Siamo tutti molto motivati, anche se sappiamo di aver fallito nelle ultime partite. Siamo pronti a giocare contro una squadra che gioca bene, conosco molto bene De Zerbi, è un amico, lo conosco molto bene. È un buon amico. Le sue squadre giocano con un'identità molto chiara. Lo Shakhtar è una squadra che gioca molto bene, esattamente come giocato il Sassuolo"