Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

senza categoria

Aguero non pensa al ritiro immediato: “Valuterò tutto seguendo i medici”

BARCELONA, SPAIN - OCTOBER 30: Sergio Aguero of FC Barcelona looks dejected as he leaves the pitch after picking up an injury during the LaLiga Santander match between FC Barcelona and Deportivo Alaves at Camp Nou on October 30, 2021 in Barcelona, Spain. (Photo by Alex Caparros/Getty Images)

L'attaccante smentisce le voci su un possibile ritiro immediato.

Redazione Il Posticipo

Il Barcellona è in ansia per Sergio Aguero, da quel 38' di gioco della sfida con l'Alaves, quando il calciatore argentino, dopo esser saltato in area di rigore a caccia di un pallone, è tornato verso il centro del campo prima di accusare evidenti problemi respiratori. L'attaccante, senza aver ricevuto alcun contatto, si piega su se stesso toccandosi il petto. Gli esami hanno imposto uno stop di tre mesi. E nelle ultime ore, quando si è diffusa la voce di una aritmia maligna, il Kun ha chiarito che non ha alcuna intenzione di pensare a un ritiro imminente.

 

RECUPERO - Come riportato da Sport.es, il piano di recupero del Kun non cambia: l'attaccante argentino non ha intenzione di prendere decisioni definitive sino a quando non saranno trascorsi i tre mesi annunciati dal club, in cui è in cura per conoscere la gravità del aritmia patita il 30 ottobre nella partita che ha visto contrapporsi il Barça contro l'Alavés. Agüero è sottoposto a regolari controlli medici nell'ambito del piano annunciato dal club. I test medici saranno costanti durante questo periodo di tempo, e solo quando saranno completati, l'attaccante prenderà la decisione finale se appendere le scarpe al chiodo o prolungare la sua carriera professionale.

BARCELONA, SPAIN - OCTOBER 30: Sergio Aguero of FC Barcelona looks dejected as he leaves the pitch after picking up an injury during the LaLiga Santander match between FC Barcelona and Deportivo Alaves at Camp Nou on October 30, 2021 in Barcelona, Spain. (Photo by Alex Caparros/Getty Images)

PAZIENZA - Non ci sono, dunque, altre vie d'uscita che attendere. "Kun" sarà paziente e non affretterà una decisione così importante fino a quando tutti i test e le analisi non saranno stati eseguiti. Lo stesso calciatore ha ribadito la propria disponibilità a seguire le linee guida mediche in un messaggio sui propri social: "Viste le indiscrezioni vi dico che sto seguendo le indicazioni dei medici del club, facendo esami e cure e valuto la mia evoluzione entro il periodo della 90 giorni. Sempre positivo". L'ottimismo gli sarà d'aiuto: sinora l'esperienza di Aguero al Barça non è stata facile. I problemi fisici gli hanno permesso a malapena di accumulare solo 165 minuti e in cui è stato in grado di segnare solo un gol nel clasico  contro il Real Madrid.