senza categoria

Aforismi – Calcio, violenza e discriminazione: per Balotelli “il razzismo è come le sigarette…”

Razzismo, violenza, discriminazione. Nel mondo del calcio, purtroppo, sono argomenti di cui spesso si parla. Ed ecco come grandi protagonisti del calcio e della politica hanno affrontato questi temi

Redazione Il Posticipo

(Photo by Claudio Villa/Getty Images)
(Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Il razzismo non si può cancellare. È come le sigarette: non puoi smettere di fumare se non lo vuoi. E non si può fermare il razzismo se la gente non lo vuole.

Mario Balotelli, suo malgrado, sa cosa vuol dire essere preso di mira per il colore della sua pelle. E spesso e volentieri l'attaccante della nazionale ha risposto a chi lo ha attaccato per questo motivo. Alle critiche in campo, SuperMario risponde magari un po' stizzito. Ma quando è evidente che c'è un qualcosa di razzista, il Balo nazionale si schiera. Come in questo caso, quando nel 2013 segnala che se non c'è voglia di fermarlo, il razzismo ci sarà sempre. A vedere la situazione attuale, complicato dargli torto...

Potresti esserti perso