il post

L’Appunto

MILAN, ITALY - MAY 10:  Valentina Vezzali attends the Emporio Armani Italy Olympic Team official Kit unveiling on May 10, 2012 in Milan, Italy.  (Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

Di Stefano Impallomeni. Valentina Vezzali, Sottosegretario allo sport per il governo Draghi, apre sulla reintroduzione, almeno momentaneamente, della pubblicità sulle scommesse sportive per garantire ossigeno a tutti gli operatori del settore.

Stefano Impallomeni

Della serie meglio tardi che mai. La stoccata è servita e non può passare inosservata. "Non possiamo permetterci in questo periodo di forte crisi di avere limitazioni nazionali alla pubblicità sulle scommesse sportive, quando nel resto d’Europa non ci sono". Valentina Vezzali, Sottosegretario allo sport per il governo Draghi, apre sulla reintroduzione, almeno momentaneamente, della pubblicità sulle scommesse sportive, per garantire ossigeno a tutti gli operatori del settore, dai club ai media, vista la crisi post Covid-19. Il divieto era stato introdotto dal Decreto Dignità del governo Conte I, che di fatto impediva qualsiasi promozione pubblicitaria da parte di bookmakers e aziende varie, bloccando così introiti significativi che avrebbero potuto arginare le perdite e che soprattutto rappresentavano una percentuale considerevole nella voce ricavi. "Ferma restando la centralità della lotta alla ludopatia", aggiunge la Vezzali, "non possiamo avere limitazioni in questo senso". La stoccata di Valentina è sicuramente una buona notizia. Ora, dalle parole ai fatti.