Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

il post

L’Appunto

L’Appunto - immagine 1
di Stefano Impallomeni. Anche il Brasile perde la sua ultima partita del girone. Questione di testa e cambi dopo una qualificazione già in tasca. Sviste clamorose al VAR. Adesso gli ottavi. Si attendono i colpi di chi è deputato a fare la...

Stefano Impallomeni

Così fan tutti, ma non benissimo. Anche il Brasile, come Portogallo, Francia e Spagna perde la sua ultima partita del girone. Questione di testa e di cambi, ma anche di motivazioni dopo una qualificazione già in tasca. Il Camerun nella storia e senza gloria perché eliminato. Per il Brasile una piccola macchia nell'immagine nitida di forza che aveva lasciato finora. Mai gli africani avevano centrato una simile impresa contro la Seleçao, che resta una delle grandi favorite per la vittoria finale.

Brasile, dimenticare senza alimentare dubbi

—  

Obiettivo: dimenticare in fretta senza alimentare dubbi. Tite rivoluziona la squadra. Indicazioni positive, nonostante il risultato. Da Martinelli e Anthony segnali di estro e velocità non comuni. Elementi che possono far comodo in attesa del pieno recupero di Neymar, a patto di metterci un'altra determinazione. Troppi svolazzi in attacco e troppe scelte affrettate. Mediare tra Ginga ed equilibrio è la via giusta da prendere se si vuole agguantare la "Sesta" a 20 anni di distanza.

Trionfi inaspettati, finali tragici

—  

Da trionfi inaspettati a finali tragici. Pathos e incertezza in Uruguay-Ghana e Corea del Sud-Portogallo. Il pianto a dirotto di Suarez sarà ricordato a lungo dopo il gol decisivo all'ultimo minuto da parte degli asiatici. Non basta la vittoria sudamericana e fa la differenza un arbitraggio al limite della decenza che non assegna due rigori all'Uruguay, senza bisogno del Var. Sviste clamorose come per il gol assegnato al Giappone contro la Spagna. Con il 3-0 sarebbe passata la squadra di Alonso. Non un dettaglio. Calcio crudele e in divenire. Il Mondiale entra nel vivo, sperando di assistere a partite più belle. Olanda e Argentina inizieranno gli ottavi di finale rispettivamente contro Stati Uniti e Australia. Si attendono i colpi dei fuoriclasse o di chi è deputato a fare la differenza. Occhi puntati su Messi e non può essere altrimenti.