Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

il post

L’Appunto

L’Appunto

Di Stefano Impallomeni. La Premier League ha le idee chiare sul da farsi per quanto riguarda le date della stagione 2022/23. E anche sulla proposta del mondiale biennale, il campionato inglese dice la sua...

Stefano Impallomeni

C'è chi aspetta e chi invece ha già deciso come la Premier League, che ha le idee chiare sul da farsi per quanto riguarda le date della stagione 2022/23. La EPL, tramite un comunicato ufficiale, in netto anticipo sul resto del mondo, detta la linea. Campionato al via il 6 agosto, stop il 13 novembre e ripresa il 26 dicembre, per poi chiudere a fine maggio. Full immersion, senza perdere troppo tempo, con annessi straordinari. Una specie di Squid Game, in cui chi sarà più bravo e resistente, ce la farà a vivere. Pochi giorni di break per tutti. E un messaggio ai partecipanti: fate il vostro gioco, organizzandovi al meglio. Sette giorni di stacco per il via e per la fine del mondiale in Qatar, che avrà inizio il 21 novembre e si concluderà il 18 dicembre.

Salvati interessi e tradizioni, nel segno del Boxing Day e dei tanti tifosi di tutto il pianeta. Niente sconti e stravolgimenti, siamo inglesi. La Premier League è così. Prendere o lasciare. Oppure, a proposito di mondiali da disputarsi ogni due anni, schierarsi o non schierarsi. Richard Masters, amministratore delegato della Premier League, non la tocca piano. "La Premier League si impegna a prevenire eventuali cambiamenti radicali al calendario delle partite internazionali FIFA post 2024, che potrebbero influire negativamente sul benessere dei giocatori e minacciare la competitività, il calendario, le strutture e le tradizioni del calcio nazionale". Punto e a capo. Cordiali Saluti. Dal Regno Unito, per il momento, è tutto.