il post

Il buono, il brutto e il cattivo del campionato

Stefano Impallomeni

 (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

"Il Milan perde il derby male, giocando una buona partita. La sconfitta contro lo Spezia lascia il segno, rompendo l'incantesimo e vecchie certezze. Ora viene il difficile, ossia il saper gestire la normalità. Era eccezionale la situazione prima e resta il campionato di valore fin qui disputato. Per Pioli la questione sarà relativa a mantenere alta la concentrazione e gli stimoli. Ibra il pendolo che indicherà le nuove oscillazioni, nel bene e nel male. Gli esami non finiscono mai. 

 (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

"Il Cagliari affonda e Di Francesco paga, nonostante il rinnovo del contratto al buio concesso dal Presidente Giulini, che cambia idea e guida tecnica. I sardi non solo non riescono a vincere, ma stentano terribilmente a segnare. Scelta inevitabile e obbligata. Cose Semplici al Casteddu. Operazione salvataggio.

 (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

"Un silenzio che fa rumore al Napoli. La società impone il silenzio stampa dopo la sconfitta di Bergamo. Per Gattuso momento delicato. Grande confusione e giovedì contro il Granada in Europa League una rimonta quasi impossibile dopo lo 0-2 dell'andata. Nervi a fior di pelle. E pensare che l'organico del Napoli a inizio stagione era considerato da alta quota. Ringhio sta pagando le tante assenze e i troppi equivoci, non emersi chiaramente. Senza parole, in attesa di nuovi fatti.

Potresti esserti perso