il post

Il buono, il brutto e il cattivo del campionato

Stefano Impallomeni

"Gattuso non annoia mai. Sempre pimpante e ricco di spunti il suo post partita. Questa volta tocca agli "smanettatori" scatenati, che poi sarebbero alcuni dei suoi giocatori troppo preoccupati e interessati di quel che scrivono e dicono siti e social partenopei. "Napoli è come Roma. Ci sono un sacco di radio e di siti che dicono stronzate. Basta smanettare sugli smartphone". Meno internauti e meno alibi. Cattive abitudini.

 (Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

"Come cattive abitudini sono quelle di Obiang che fa un'entrataccia su Chiesa e dopo l'intervento del Var viene giustamente espulso sul finire del primo tempo. Il centrocampista del Sassuolo si ripete, dopo il fallo (più o meno simile) su Lorenzo Pellegrini nella sfida dell'Olimpico in cui fu clamorosamente graziato. Chi la fa l'aspetti. Metro di giudizio diverso a distanze di settimane. Molto bene Massa e il Var a Torino, che fanno meglio di Maresca (arbitro di Roma-Sassuolo) e Guida (Var), che a San Siro in Milan-Torino danno vita a un campionario di indecisioni e ritardi. In confusione e fuori forma. La coppia che scoppia.

 (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

"Eusebio Di Francesco arriva a 10, senza nessuna lode e con un po' di sfortuna. Dieci partite senza vincere e a Firenze incassata la quarta sconfitta consecutiva. Joao Pedro tradisce dal dischetto e l'onda lunga dei risultati negativi non si interrompe. Contro il Milan si cala l'ultimo jolly, panchina a rischio. Diavolo o acqua santa?

Potresti esserti perso