senza categoria

5 ris…POST…e al campionato – Ha vinto Sinisa

Stefano Impallomeni

Var, Massa a Firenze, le nuove regole. Per gli arbitri sembra non esserci pace. Tutto cambia e sempre le solite polemiche.

Non ci sarà mai tregua sotto questo aspetto. Una giornata toglierà o aggiungerà un errore, una decisione controversa, che andrà a favore o a sfavore di una o dell'altra squadra. Massa, però, a Firenze commette un errore clamoroso. Mertens simula e il rigore concesso al Napoli, senza consultare la Var, è sorprendente. Poi c'è dell'altro, oltre la Var. I direttori di gara sono sempre meno sereni. Le nuove regole sono per ora un fallimento e non certo per colpa degli arbitri. Siamo vicini al caos dei cavilli e della massima attenzione. Il fischietto, come si dice, non vuole troppi pensieri. Si è smarrita la via della semplicità e del comune pensare. Molti tifosi o appassionati non sanno cosa sia effettivamente cambiato. Siamo vicini al manuale ad personam, tipo guida delle istruzioni, per capire il perché e il per come di alcune decisioni prese. Le nuove regole dovevano ridurre il campo della discrezionalità. E invece bisogna riportare gli arbitri a pensare al gioco. I cambiamenti fanno bene, ma anche qui non troppi e in serie ogni stagione. Occorre più serenità e meno Soloni che sventagliano norme cervellotiche. Il calcio è un gioco semplice e bello. Non lo trasformiamo in un video game con handicap. Buona continuazione. Che questo campionato sia davvero un divertimento e non un processo a puntate.

Potresti esserti perso