il post

5 ris…POST…e al campionato

Di Stefano Impallomeni. Il weekend di campionato lascia in eredità dubbi, interrogativi e curiosità. Ecco le risposte ai quesiti che regala la ventiseiesima giornata di Serie A.

Stefano Impallomeni

MILAN, ITALY - JULY 07: Juventus player Cristiano Ronaldo and Milan player Zlatan Ibrahimovic during the Serie A match between AC Milan and  Juventus at Stadio Giuseppe Meazza on July 07, 2020 in Milan, Italy. (Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)
MILAN, ITALY - JULY 07: Juventus player Cristiano Ronaldo and Milan player Zlatan Ibrahimovic during the Serie A match between AC Milan and  Juventus at Stadio Giuseppe Meazza on July 07, 2020 in Milan, Italy. (Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

1) Milan e Juventus vincono anche senza l'apporto di Ibrahimovic e CR7. Conte atteso da Gasp. L'Inter è davvero al sicuro per la sua corsa verso la conquista dello scudetto? 

La notizia è il ritorno del Milan, con Pioli che spinge oltre il limite una squadra che ha dimostrato di poter fare a meno, e non soltanto a Verona, di Ibrahimovic. Lo svedese è però imprescindibile e il fatto che i rossoneri vincano o facciano bene quando lui non c'è è legato alla sua presenza. Senza Ibra non ci sarebbe stata questa possibilità di fare un salto di qualità in avanti. Ibra ha portato una mentalità che prima non c'era. Ibra e CR7 sono fondamentali. Milan e Juventus vivono il riflesso di ogni loro giocata, di ogni loro allenamento, a prescindere dalle partite in cui riescono ad essere presenti, protagonisti e decisivi. Sono punti fissi, di riferimento, e i campioni fanno sempre la differenza all'interno di uno spogliatoio, perché innalzano il livello di rischio per raggiungere gli obiettivi e una conoscenza necessaria per stare più in alto possibile.

Sono esempi da seguire e da emulare, che aiutano a migliorare giocatori medi buoni che, insieme a calciatori di questo rango tipo Ibra e CR7, costituiscono la forza di una squadra. Quanto al campionato l'Inter è sulla strada giusta per vincere lo scudetto, ma contro l'Atalanta sarà vietato sbagliare. Una sconfitta potrebbe incartare premature sentenze e ridare speranze importanti specialmente a questa Juventus che, al di là della vittoria sulla Lazio, ha dimostrato orgoglio e una condizione atletica migliore. Insomma, il "qui non si molla niente" di Morata dopo il gol del 2-1 spiega meglio lo stato d'animo bianconero. Diciamo Inter ancora favorita, Juventus lì con varianti generiche da valutare in corso d'opera. 

Potresti esserti perso