il post

5 ris…POST…e al campionato

Di Stefano Impallomeni. Il campionato lascia in eredità dubbi, interrogativi e curiosità. Ecco le risposte ai quesiti che regala la giornata di Serie A.

Stefano Impallomeni

1) Juventus, è Scudetto vinto o perso dagli altri? Le critiche a Sarri sono giuste o esagerate?

Uno scudetto è sempre vinto da una squadra e mai perso dalle altre. Non esistono se e ma, esiste una classifica finale e parlano i numeri. Certo è che la Juventus dell'ultimo periodo non ha esaltato, ma alla fine un campionato racconta la forza di un club che infila una striscia storica di successi. Nove scudetti certificano che la Juventus, al netto di tutto, è la prima della classe e le concorrenti non hanno avuto continuità, non sapendo sfruttare questo finale abbastanza complicato dei bianconeri. È stato il campionato più lungo della storia per una pandemia che ha rovesciato il mondo e che ha costretto le squadre a giocare quasi un terzo del torneo in condizioni sovrumane. Non c'è stato nulla di normale e giocare ogni tre giorni ha comportato rendimenti altalenanti, black-out imprevisti o improvvise resurrezioni. Diciamo che la Juventus ha un'abitudine diversa, non soffre di vertigini rispetto agli avversari e ha avuto il merito di convivere con questa nuova realtà. Scudetto meritato, quindi, e quanto a Sarri il giudizio va spostato alla prossima stagione, senza processarlo eccessivamente. Il suo gioco si è visto poco, ma attendiamo dopo il primo anno di rodaggio, senza metterci la Champions di mezzo. La Champions di quest'anno, anch'essa come il campionato, è inedita con una formula secca. Dybala è a rischio, il Lione è più fresco, ma la Juventus se recupera energie e ispirazione di CR7 può farcela, anche se subisce troppi gol. Aver vinto con qualche giornata di anticipo lo scudetto può agevolare un rilancio complessivo della squadra, che sembrava un po' preoccupata nelle ultime partite.

Potresti esserti perso