il post

5 ris…POST…e al campionato

Stefano Impallomeni

Champions Capitale: quali sono le prospettive di Lazio e Roma?

Lazio e Roma in zone alte, da Champions, in modi diversi. C'è un consolidamento da parte della squadra di Inzaghi. Immobile è un cecchino, formidabile trasformatore, che sa segnare in ogni modo. Luis Alberto l'uomo che suggerisce un calcio molto raffinato e determinante. La Lazio può essere la mina vagante del campionato, ma dipenderà molto dai cali di tensione che le hanno compromesso obiettivi importanti nelle stagioni precedenti, Coppa Italia a parte. La Roma è migliorata rispetto allo scorso anno, ma c'è ancora molto da fare. È in un'evoluzione positiva, indipendentemente dai risultati e dai sistemi di gioco scelti di volta in volta. C'è una versatilità interessante ed esistono ancora notevoli margini di miglioramento. Fonseca è lucido e calmo, ottimo allenatore. Delinea e decide senza tentennamenti e questo aspetto pratico si avverte tra i giocatori ed è quel che più conta. Il portoghese sta trasferendo una mentalità significativa, quella di giocare per vincere, e ha portato la sua squadra velocemente verso la strada corretta delle ambizioni. Ci sono varie forme di leadership. Smalling ha avuto un impatto eccellente, Mancini anche. E poi tanto altro ancora da scoprire e confermare. Evoluzione fonsechiana, insomma, all'insegna di principi semplici e messaggi diretti. Calcio di transizione o di governo va bene uguale, a patto di avere l’intensità adeguata, altrimenti si rischia la stagnazione.

Potresti esserti perso