il post

5 ris…POST…e al campionato

Stefano Impallomeni

 BENEVENTO, ITALY - NOVEMBER 28: Filippo Inzaghi Benevento Calcio coach gestures during the Serie A match between Benevento Calcio and Juventus at Stadio Ciro Vigorito on November 28, 2020 in Benevento, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

3) Lo sfogo di Vigorito alimenta sospetti sulla regolarità del campionato, ma il Benevento era a metà classifica al girone d'andata. Non è il caso di interrogarsi anche sulle proprie colpe?

Occorre separare i periodi. Il Benevento è in piena lotta per non retrocedere perché ha avuto un calo vistoso dopo un brillante campionato in cui nessuno immaginava una picchiata verso il basso così decisa. E qui c'è un evidente colpa, per una squadra che avrebbe dovuto e potuto fare meglio dopo tutto quello che di buono aveva saputo conquistarsi con merito sul campo. Poi, però, nella partita contro il Cagliari è altrettanto importante sottolineare l'errore di valutazione da parte di Mazzoleni al Var. Rigore negato in maniera clamorosa. Vigorito ha ragione sull'episodio che danneggia la sua squadra, ma esagera quando afferma che Mazzoleni è lì per ammazzare le squadre del Sud. Non alimentiamo dubbi sulla buona fede, altrimenti si resta in un tutti contro tutti in cui la confusione regna sovrana, il che consentirebbe soltanto pericolose derive fini a se stesse. Semmai è meglio parlare di una classe arbitrale che è in grande difficoltà, specialmente sulla comunicazione tra giudizio in campo e valutazione tecnologica dal Var. L'eliminazione dell'errore è pressoché impossibile, ma su designazioni e episodi Var c'è da fare un passo in avanti determinato. Urge un salto di qualità immediato per non esacerbare gli animi e coltivare sospetti ulteriori.