Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

europei 2021

Un Boris Johnson troppo… ottimista: propone una proroga oraria per l’apertura dei pub per la finale

LONDON, ENGLAND - JUNE 13: Raheem Sterling of England celebrates with Harry Kane after scoring their side's first goal during the UEFA Euro 2020 Championship Group D match between England and Croatia at Wembley Stadium on June 13, 2021 in London, England. (Photo by Carl Recine - Pool/Getty Images)

Il premier britannico Boris Johnson propone un provvedimento per estendere l’orario d’apertura dei pub in vista della finale degli Europei. Un po’ troppo ottimista?

Redazione Il Posticipo

Gli Europei sono arrivati alla penultima fase: l’Italia affronterà la Spagna mentre l’Inghilterra se la dovrà vedere con quella mina vagante della Danimarca. Mentre sul pronostico di Italia-Spagna le agenzie di betting sono un po’ più prudenti, le quote dell’altra semifinale sembrano favorire, almeno sulla carta, l’approdo in finale da parte dell’Inghilterra. Certo, dopo la sconfitta della Francia per mano della Svizzera, nulla sembra più scontato, ma una favorita va sempre indicata. E al titolo di favorita crede anche… Boris Johnson che propone alla Camera dei Comuni un provvedimento per prolungare l’orario d’apertura dei pub.

45 MINUTI IN PIÙ - Stando a quanto riporta il Sun, il premier britannico Boris Johnson avrebbe proposto un provvedimento per estendere di 45 minuti l’orario d’apertura dei pub dove, tradizionalmente, i tifosi che non possono recarsi allo stadio si riversano per assistere alle partite in compagnia di amici e parenti. Da capire è se il provvedimento sia valido da domenica in avanti o per la sola serata della finale. Per la serata di mercoledì, il provvedimento è già passato con un’estensione temporale d’apertura che sembra ‘quasi’ fatta apposta per comprendere supplementari, rigori e… magari il suono della campanella per l’ultima ordinazione. Magari per un brindisi. Il provvedimento sembra destinato a passare e la testata britannica ne spiega i motivi.

 LONDON, ENGLAND - APRIL 14: British Prime Minister, Boris Johnson, leaves for the first Prime Ministers Questions after the Easter Recess at Downing Street on April 14, 2021 in London, England. (Photo by Chris J Ratcliffe/Getty Images)

IT’S COMING HOME VS BREXIT - Pare che molti rappresentanti della Camera fossero preoccupati che se il provvedimento non fosse stato cambiato, molte persone si sarebbero riversate per le strade ancor prima della fine della partita. Una fonte interna al governo ha dichiarato al Sun: “Mente l’intera nazione si unisce per godersi la finale degli Europei di domenica, stiamo dedicando del tempo ai permessi d’apertura di modo che i tifosi possano guardarsi l’intera partita senza paura di essere cacciati prima del fischio finale. E sosterremo tutti l’Inghilterra affinché possa farcela”. Insomma, il governo segue con molta attenzione la competizione mentre la Danimarca spera nella… Brexit.