Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

europei 2021

Souness su Bruno Fernandes: “Nel mio Liverpool non sarebbe durato, avremmo detto ‘ma chi ti credi di essere?'”

(Photo by Oli Scarff/Pool via Getty Images)

Lo scozzese sottolinea la tendenza di Bruno Fernandes a gesticolare parecchio e ad arrabbiarsi con i suoi compagni di squadra quando non gli viene passato il pallone. E ai microfoni di ITV, ne dice quattro al calciatore dello United

Redazione Il Posticipo

58 partite, 28 gol e 17 assist e titolo di miglior calciatore della stagione dello United con ampio distacco sugli altri. Con buona pace di chi sosteneva che spendere 80 milioni di euro per strappare Bruno Fernandes allo Sporting Lisbona fosse troppo. Il trequartista portoghese ha ampiamente giustificato il prezzo del suo cartellino e in capo ad appena un anno e mezzo si è preso il Manchester United. In nazionale, però, le cose non stanno andando benissimo. Anzi, dopo la sconfitta contro la Germania, sono arrivate parecchie critiche a Bruno Fernandes, che delle stelle della selezione di Fernando Santos è quella che forse contro la Mannschaft ha giocato peggio, finendo sostituito dal CT. E per lui arriva anche una bordata dall'Inghilterra.

ATTEGGIAMENTO SBAGLIATO - A prendersela con il portoghese è Graeme Souness, uno che il lavoro del centrocampista lo conosce abbastanza bene. E soprattutto uno che ha vissuto spogliatoi importanti, dove certi atteggiamenti non sono accettati. Lo scozzese sottolinea la tendenza di Bruno Fernandes a gesticolare parecchio e ad arrabbiarsi con i suoi compagni di squadra quando non gli viene passato il pallone. E ai microfoni di ITV, ne dice quattro al calciatore dello United. "È un ragazzo dal talento eccezionale, ovviamente tantissime cose di lui mi piacciono molto. Per esempio colpisce benissimo il pallone, quando calcia lui il portiere sa che dovrà lavorare. Ma ho giocato con colleghi che non apprezzerebbero quell'atteggiamento, quando non arriva il pallone e gesticola".

 MANCHESTER, ENGLAND - JANUARY 01: Bruno Fernandes of Manchester United scores their team's second goal from the penalty spot during the Premier League match between Manchester United and Aston Villa at Old Trafford on January 01, 2021 in Manchester, England. The match will be played without fans, behind closed doors as a Covid-19 precaution. (Photo by Carl Recine - Pool/Getty Images)

CHI TI CREDI DI ESSERE - Un qualcosa che proprio non piace a Souness. Al punto che lo scozzese spiega che nel suo Liverpool certe cose non sarebbero state tollerate. "Nel mio spogliatoio non sarebbe durato cinque minuti. Gli avrebbero detto tutti quanti 'ma chi ti credi di essere, giochiamo di squadra, vinciamo e perdiamo tutti assieme'. A volte succede di fare passaggi sbagliati, altre non riesci a vedere tutto quello che hai intorno. Quindi tutta quella roba lì, quel gesticolare ai compagni e lo scuotere la testa, io proprio non la capisco". Chissà se la capiscono i compagni di nazionale, che pure in quanto a star-power non sono certamente di meno del calciatore del Manchester United...