Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

europei 2021

La gioia di Gosens: “Un gol alla mia maniera, come faccio in Italia. Tanta gente mi chiede i biglietti, ma…”

MILAN, ITALY - NOVEMBER 26:  Robin Gosens of Atalanta BC in action during the UEFA Champions League group C match between Atalanta and Dinamo Zagreb at Stadio Giuseppe Meazza on November 26, 2019 in Milan,  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Il calciatore dell'Atalanta in nazionale ci è arrivato da poco, dopo aver convinto Löw con le sue prestazioni con la maglia della Dea. E  si è già tolto una grande soddisfazione: la prima rete con la maglia della Germania.

Redazione Il Posticipo

La nazionale tedesca, nonostante un mondiale 2018 da dimenticare, è pur sempre tra le più temibili del mondo. E nonostante buona parte dell'ossatura della Mannschaft arrivi dal Bayern Monaco e in parte da Borussia Dortmund e Lipsia, non mancano i teutonici che sono andati a cercare fortuna lontano dalla Bundesliga. I nomi celebri non mancano. C'è Toni Kroos, ormai bandiera del Real Madrid. O Leroy Sanè, criticato spesso in patria ma comunque tra le stelle del Manchester City. E poi c'è Robin Gosens. Il calciatore dell'Atalanta in nazionale ci è arrivato da poco, dopo aver convinto Löw con le sue prestazioni con la maglia della Dea. E  si è già tolto una grande soddisfazione: la prima rete con la maglia della Germania.

GOL ALLA GOSENS - Una scena che in Serie A ormai è quasi un'abitudine, considerando che Gosens è tra i terzini goleador del nostro campionato assieme a Theo Hernandez e Hakimi. Ma in patria no, non sono abituati, anche se nell'intervista dopo la partita contro la Lettonia (vinta con facilità per 7-1 dalla Mannschaft) riportata da Sport1 si comincia già parlare di...gol alla Gosens. "Se esiste un tipo gol alla Gosens, quello di stasera ci va molto vicino. Conosco bene questo tipo di movimenti e riesco a entrare nell'area avversaria, l'ho dimostrato molte volte durante la stagione in Italia. Ho già una certa quantità di esperienza e sono contentissimo di averlo mostrato a tutta quanta la Germania". Dopo anni in cui, nonostante buone prestazioni, la convocazione non arrivava, un bel momento.

 BERGAMO, ITALY - MARCH 03: Robin Gosens of Atalanta BC celebrates his goal during the Serie A match between Atalanta BC and ACF Fiorentina at Stadio Atleti Azzurri d'Italia on March 3, 2019 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

BIGLIETTI - Soprattutto perchè ad assistere, sulle tribune dello stadio di Düsseldorf, c'erano tutte le persone a lui più care. "La mia famiglia era presente, i miei genitori, mia sorella, i miei due migliori amici e la mia fidanzata, ho salutato loro dopo il gol. È stato un momento perfetto e una serata speciale per me, anche perchè finalmente c'erano anche gli spettatori a vederci". E adesso, Gosens vorrebbe portare tutto il suo gruppo agli Europei. Ma chissà se avrà abbastanza biglietti. "Mi arrivano venti messaggi al giorno da gente che mi chiede i biglietti per le partite del torneo. Ma non ho ancora idea di quanti ce ne daranno!". Di certo, lui il suo se l'è guadagnato. Ed è quello che conta.