Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

europei 2021

Keane attacca Sterling e Grealish: “Non puoi permettere che un ragazzino vada a tirare il rigore prima di te”

LONDON, ENGLAND - JULY 11: Luke Shaw, Raheem Sterling and Jack Grealish of England look dejected following their team's defeat in the UEFA Euro 2020 Championship Final between Italy and England at Wembley Stadium on July 11, 2021 in London, England. (Photo by Facundo Arrizabalaga - Pool/Getty Images)

Saka avrebbe potuto rimettere la serie in parità, ma si è fatto ipnotizzare dal portiere azzurro. E mentre molti sottolineano il coraggio del giovane calciatore, c'è anche chi se la prende con la pavidità di alcune delle stelle...

Redazione Il Posticipo

Da "It's Coming Home" a "It's Coming to Rome" cambia poco, ma anche tantissimo. E alla fine i 60mila inglesi che si sono assiepati sulle tribune di Wembley hanno dovuto assistere al trionfo azzurro. Dopo 120 minuti finiti 1-1, tutto si è deciso ai calci di rigore, che soprattutto per i Tre Leoni rappresentano ricordi perlopiù negativi. E il fatto che sulla panchina ci fosse proprio Southgate, colui che nel 1996 aveva infranto il sogno del "Football's Coming Home" originale sbagliando un penalty contro la Germania, era un presagio abbastanza negativo per i padroni di casa. Che hanno visto tre calciatori fallire il tiro dal dischetto uno di fila all'altro, dopo che Kane e Maguire avevano entrambi trafitto Donnarumma.

SAKA - La croce però finisce tutta sulle spalle del giovanissimo Bukayo Saka, diciannove anni, che dei tiratori scelti da Southgate è il quinto. Dopo l'errore di Jorginho, il calciatore dell'Arsenal avrebbe potuto rimettere la serie in parità, ma si è fatto ipnotizzare dal portiere azzurro. E mentre molti sottolineano il coraggio del ragazzo, c'è anche chi se la prende con la pavidità di alcune delle stelle dell'Inghilterra. Roy Keane, che da buon irlandese certamente avrà comunque sghignazzato alla sconfitta dei Tre Leoni, parla a ITV punta il dito contro gente come Sterling e Grealish, che sul dischetto non ci è proprio andata. "Se sei Sterling o Grealish non puoi stare lì seduto e permettere che un ragazzino vada a tirare il rigore prima di te. Non puoi".

 (Photo by Stu Forster/Getty Images)

RESPONSABILITÁ - Vero, Southgate ha spiegato che i cinque rigoristi li ha scelti lui, compresi Rashford e Sancho che sono entrati appositamente per calciare e hanno entrambi sbagliato il loro penalty. Ed evidentemente in allenamento Saka aveva dato abbastanza garanzie al CT. Ma Keane non ci sta, perchè ritiene che dei calciatori di altissimo livello avrebbero dovuto prendersi le loro responsabilità e non caricarle sulle spalle di un classe 2001. "Non puoi mandare un diciannovenne timido prima di te. Sono calciatori che hanno molta più esperienza di lui, Sterling è uno che ha vinto trofei. Dovevano alzarsi e decidere di andare a calciare prima del ragazzino". I due però hanno preferito defilarsi. E per l'Italia è andata decisamente meglio così.