Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

europei 2021

Jorginho fa… fede al suo nome: “Il prescelto” dai tifosi del Chelsea, decisivo a Londra

MILAN, ITALY - NOVEMBER 17:  Frello Filho Jorge Luiz Jorginho of Italy in action during the UEFA Nations League A group three match between Italy and Portugal at Stadio Giuseppe Meazza on November 17, 2018 in Milan, Italy.  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

L'esecuzione perfetta ha riportato alla mente quanto accaduto nell'ottobre del 2019, quando il centrocampista è diventato una sorta di... prescelto. 

Redazione Il Posticipo

Il gol di Chiesa, il rigore decisivo del Prescelto. Jorginho, che tu sia benedetto. Tutta Italia ha soffiato dietro il calciatore del Chelsea, che non ha tradito le attese. Rincorsa e tocco sereno, come se fosse una  partita di calcetto fra amici piuttosto che il rigore decisivo per l'accesso alla finale di un campionato europeo. L'esecuzione perfetta ha riportato alla mente quanto accaduto nell'ottobre del 2019, quando il centrocampista è diventato una sorta di... prescelto.

GRECIA - Tutto risale alla sfida con la Grecia, seguita alla visita in Varticano. Italia in udienza visita al Papa, stretta di mano immortalata anche oltremanica. E così il centrocampista del Chelsea diviene per tutti "il prescelto". Sacro e profano si mischiano ancora una volta in terra inglese, dopo la pubblicazione della stretta di mano fra Papa Francesco e l'italo-brasiliano. L'incontro in Città del Vaticano fra il calciatore e Sua Santità evidentemente non è sfuggito ai tifosi del Chelsea che ne hanno approfittato per ribadire la loro posizione: i rigori, a Chelsea li tirerà il brasiliano.

RIGORI - Secondo quanto riportato dal Daily Star i fan del club londinese si sono scatenati sui social, postando commenti fra sacro e profano. Diversi interventi parlano di benedizione. Altri di "mano di Dio". Tutti, però convergono su un unica decisione. Folgorati dalla esecuzione dagli undici metri contro la Grecia, i blues pretendono che l'italo-brasiliano sia il "prescelto" per i tiri dal dischetto. "Il papa approva".

NUMERI - Del resto, non hanno tutti i torti. I numeri del brasiliano lasciano poco spazio alle interpretazioni. Jorginho ha una media impressionante dal dischetto. In carriera si è presentato per l'esecuzione con una percentuale di realizzazione assestabile sul 90%. Una banca. Dopo un avvio complicato con il Chelsea, il ragazzo è divenuto un punto fermo della squadra di Lampard e poi di Tuchel, fugando i residui dubbi legati all'addio di Sarri. In molti a Londra credevano che, dopo l'addio del "suo" tecnico, il brasiliano avrebbe faticato a trovare spazio. Invece si è ritagliato minuti e considerazione anche con il nuovo allenatore sino a salire in cima all'Europa con il suo club. L'appuntamento è fissato per la finale. E qualora l'arbitro fischiasse un rigore nei tempi regolamentari, ci sarà poco da discutere su chi mandare dal dischetto.