Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

europei 2021

Italia, la forza del gruppo: 21-0 nelle ultime sette partite e 30 marcatori diversi nella gestione Mancini

Italia, la forza del gruppo: 21-0 nelle ultime sette partite e 30 marcatori diversi nella gestione Mancini

Numeri sempre più confortanti per gli azzurri.

Redazione Il Posticipo

L'Italia di Mancini si scopre bella, funzionale, impenetrabile e ha la sua forza nel gruppo. I numeri parlano chiaro: nelle ultime sette partite, la nazionale azzurra ha segnato qualcosa come 21 reti, senza subirne neanche uno. D'accordo, gli avversari non erano eccezionali e sul computo pesano le sette reti (un terzo del bottino totale) segnate nel test match contro San Marino ma in generale questa nazionale piace, diverte e ha diverse soluzioni di gioco. In generale nella gestione Mancini, la Nazionale ha messo a segno 79 i gol segnati dal 2018  con 30 marcatori diversi migliorando il record di Cesare Prandelli che si fermò a 29,

NATIONS LEAGUE - Il cambio di marcia azzurro è nella fase finale del girone della Nations League che ha permessi agli azzurri di giocarsi la Final Four del torneo. Due vittorie, contro la Polonia e in Bosnia, entrambe per due a zero, con tre marcatori diversi. La sfida con i polacchi è decisa dalle reti di Jorginho e Berardi. Mancini chiude il girone vincendo 2-0 in Bosnia con la premiata ditta B&B, Belotti e Berardi.

QUALIFICAZIONI MONDIALI - La sfilza di vittorie consecutive senza subire gol è proseguita nelle qualificazioni mondiali. La marcia verso il Qatar procede speditissima: tre vittore in altrettante partite, punteggio pieno nel girone, nessuna rete subita e cinque marcatori diversi. Immobile e Berardi decisivi contro l'Irlanda del Nord. Le reti di Belotti e Locatelli hanno permesso agli azzurri di tornare con tre punti da Sofia, trasferta da sempre ostica. Quelli di Sensi e del centravanti della Lazio portano in dote gli ultimi punti dalla Lituania. Niente male.

TEST MATCH - Storicamente le amichevoli rappresentano sempre un problema per la nazionale che fatica a interpretare i test match alla stregua degli impegni ufficiali. Non con Mancini. La concentrazione è sempre stata altissima nella sfide contro San Marino e Repubblica Ceca. Evidentemente il Ct sa toccare i tasti giusti per muovere le corde dei calciatori. Per completare la cooperativa del gol le undici marcature maturate negli ultimi 180' portano la firma di dieci calciatori diversi.  Immobile, Barella, Insigne, Berardi, in rete al Dall'Ara. Bernardeschi, Ferrari, Politano, Belotti e Pessina alla Sardegna Arena.