europei 2021

Il paradosso di Lewandowski: bomber in Germania e in Europa, a salve nei grandi eventi

Redazione Il Posticipo

L'Europeo del 2016, se possibile, è anche peggio. Lewandowski arriva come uno dei grandi protagonisti e la Polonia è quanto mai competitiva. Forse solo a inizio anni '80 era più forte. E in effetti, la nazionale si spinge sino ai quarti di finale. Clamoroso, però, quanto sia mancato l'apporto del centravanti che non segna né nella fase a gironi contro Irlanda del Nord, Germania e Ucraina. E non trova il gol neanche negli ottavi di finale quando incrocia e supera la Svizzera solo ai calci di rigore. I quarti di finale sono contro il Portogallo di Cristiano Ronaldo e questa volta Lewandowski risponde presente anche se non basta. La sfida si protrae ai calci di rigore e dagli undici metri hanno la meglio i portoghesi.