Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Zubizarreta: “Se Messi resta, bene. Altrimenti si darà la sua maglia a qualcuno, la vita continua…”

BARCELONA, SPAIN - DECEMBER 16: Lionel Messi of FC Barcelona runs with the ball during the La Liga Santander match between FC Barcelona and Real Sociedad at Camp Nou on December 16, 2020 in Barcelona, Spain. Sporting stadiums around Spain remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by David Ramos/Getty Images)

Anche aprile si avvicina alla fine e a Barcellona non si sono ancora sciolte le riserve sulla questione più importante del futuro dei blaugrana: cosa farà Leo Messi? Andoni Zubizarreta, portiere del Dream Team di Cruijff, dice la sua...

Redazione Il Posticipo

Anche aprile si avvicina alla fine e a Barcellona non si sono ancora sciolte le riserve sulla questione più importante del futuro dei blaugrana: cosa farà Leo Messi? La Pulce sta valutando l'idea di rinnovare con il club in cui è cresciuto, ma non c'è ancora nulla di certo e in capo a due mesi e mezzo l'argentino si ritroverà senza contratto. Cosa fare? Un grande ex come Andoni Zubizarreta, portiere del Dream Team di Cruijff, spiega a Radio Catalunya che con molta probabilità Messi sa già quale decisione prendere. Ma anche che, in caso di addio, bisognerà farsene una ragione e cominciare a immaginare un futuro al Camp Nou senza il sei volte Pallone d'Oro.

MAGLIA - "Messi si è guadagnato il diritto a pensare e a prendere le sue decisioni. Il presidente ha già detto che farà il possibile affinchè rimanga. Partendo da questo presupposto, se decide di continuare con il Barça, benissimo, stupendo. E se invece vorrà andarsene, continuerà a giocare da qualche altra parte. In questo caso, nonostante qualcuno certamente chiederà che venga ritirata la la sua maglia, credo che la maglia numero 10 del Barça dovrà andare a un ragazzo della cantera. Perchè la vita continua". Certo, visto il valore del calciatore di cui si parla, più semplice a dirsi, che a farsi.

 (Photo by David Ramos/Getty Images)

DECISIONE - Zubizarreta comunque si fida della Pulce. "Nel processo che porta a prendere decisioni, le cose che ti succedono hanno un peso. Sono elementi che alla fine si sommano, ma credo che più o meno Messi nella sua testa sappia già quale scelta fare. La finale di Copa del Rey fa parte di questi elementi che possono aiutarlo a decidere, ma non credo che sia decisiva. È un veterano. Ma tutti quanti abbiamo giorni in cui a scegliere per noi è il campo. Giorni in cui prendi la macchina e dentro ti scatta qualcosa. Per me è stato il giorno di Atene, quando abbiamo perso 4-0 con il Milan. Prima ho pensato che le cose sarebbero cambiate e che sarei rimasto, ma 24 ore dopo ho detto a mia moglie che avrei cercato un'altra squadra. Messi è un calciatore nel senso antico del termine, non è un prodotto di marketing. Ha l'età giusta per sapere che si vince e si perde, quindi dipende tutto da come si sente al Barça". E tutti sperano...che si senta bene...