Ziyech, traditore prima ancora di arrivare: il marocchino finisce al Chelsea, ma lui…sognava l’Arsenal

Ziyech, traditore prima ancora di arrivare: il marocchino finisce al Chelsea, ma lui…sognava l’Arsenal

Per i calciatori e per gli allenatori le interviste sono sempre un fattore di rischio, in cui si possono creare difficoltà per un trasferimento futuro senza averne la più pallida idea. Potrebbe essere il caso di Hakim Ziyech, che dal prossimo anno sarà un giocatore del Chelsea, ma che sognava…tutt’altro.

di Redazione Il Posticipo

Per i calciatori e per gli allenatori le interviste sono sempre un fattore di rischio. Si può sbagliare qualche termine, fare arrabbiare i propri tifosi, ma anche creare qualche difficoltà per un trasferimento futuro senza averne la più pallida idea. Vero, quando hanno fatto notare a Mourinho che ai tempi del Chelsea aveva detto più volte che non avrebbe mai allenato il Tottenham, lo Special One ha chiosato che quando gli hanno fatto quella domanda lui non era senza lavoro… Ma forse una legge non scritta del calcio dovrebbe suggerire ai protagonisti di fare attenzione a quello che dicono. O verrà utilizzato contro di loro nel tribunale…dei social.

CHELSEA – Potrebbe essere il caso di Hakim Ziyech, che dal prossimo anno sarà proprio un giocatore del Chelsea. Il club londinese lo ha strappato all’Ajax per una cifra di poco superiore ai 40 milioni di euro, il che in teoria dovrebbe far felici i tifosi che affollano Stamford Bridge. Ma si sa, ormai quando si acquista un calciatore la prima cosa che si va a controllare è quali sono state le sue dichiarazioni precedenti. E non solo nei confronti della squadra che l’ha appena acquistato, ma anche e soprattutto verso quelle che sono le rivali del suo nuovo club. E in questo caso, il marocchino ha fatto un grave errore.

O ARSENAL? – Nel 2017 infatti il trequartista dei Lancieri ha ben pensato di dichiarare in un intervista ad Ajax TV che uno dei suoi sogni era giocare…all’Arsenal.  “Ci sono due squadre in cui mi vedo bene in futuro: Arsenal e Barcellona, quello è il mio sogno”. E non contento, aveva anche spiegato di avere un modello nei Gunners: “Ozil. E non sono minimamente vicino al suo livello”. Insomma, non esattamente il miglior biglietto da visita per chi dall’anno prossimo vestirà la maglia del Chelsea. Spezzando una lancia nei confronti del calciatore, però, va anche detto che molto probabilmente Ziyech non pensava che sarebbe mai finito a Stamford Bridge. Nel calcio social, però, sempre meglio evitare di esporsi…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy