Ziyech, stoccata a Monchi: “Stavo per andare altrove ma…”

Il marocchino parla della soddisfazione di essere nella Capitale… inglese. E nel rivelare alcuni retroscena non risparmia una stoccata a Monchi.

di Redazione Il Posticipo

Quando un obiettivo di mercato raggiungibile sfuma e poi diventa uno dei giocatori più internazionalmente riconosciuti nel suo ruolo fa davvero male. È il rimpianto di molti tifosi della Roma che qualche anno fa hanno sperato di potersi portare a casa il talento puro di Hakim Ziyech. Oggi, il marocchino parla della soddisfazione di essere nella Capitale… inglese. E svela alcuni retroscena.

DALLA CAPITALE – L’amico e compagno di nazionale Benatia e i media marocchini l’avevano annunciato alle porte di Trigoria ma qualcosa è andato storto. Monchi, improvvisamente, vira su Pastore. L’anno dopo Monchi torna a Siviglia e anche da lì continua a corteggiare il mago olandese di origini marocchine. In quel caso, riceve un secco no dicendo che passare dall’Ajax al Siviglia non avrebbe migliorato la sua carriera. Alla Roma, invece, ci sarebbe andato. stampa spiega, pubblicata dal Sun su Twitter: “Circa tre anni fa ero sul punto di trasferirmi altrove ma non è successo. Da quel momento, però, ho fatto un’esperienza incredibile all’Ajax. Ho vissuto momenti fantastici e ho dimostrato molto sul maggiore palco europeo“.

ALLA CAPITALE – Alla fine, il marocchino gioca in una capitale. Diversa. “Ora, per me era arrivato il momento di fare un passo in avanti. Sono davvero felice di aver passato gli ultimi due anni all’Ajax. Gli ultimi anni mi hanno portato molto avanti, non solo come persona“. Ovviamente, la domanda dalla platea su quale squadra fosse quella rifiutata, non poteva mancare. Ma Ziyech non vuole fare nomi anche perché… “No, non è necessario. Lo sanno già tutti, se ne è parlato tanto sui media e non sono il tipo di persona che si guarda troppo indietro“. Insomma, una leggera stoccata a Monchi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy