Zidane vince con Isco… e attacca Solari? “Sappiamo quanto è bravo! Da quando gioca titolare…”

Zidane vince con Isco… e attacca Solari? “Sappiamo quanto è bravo! Da quando gioca titolare…”

Il tecnico dei Blancos fa due su due al Santiago Bernabeu: Isco decisivo anche nel 3-2 all’Huesca dopo il 2-0 al Celta all’esordio stagionale del francese. Due gol in due partite per lo spagnolo… che si è ripreso il Real?

di Redazione Il Posticipo

Santiago Solari non lo vedeva. Lo scorso marzo Florentino Perez ha scelto di ribaltare il suo Real per mille ragioni: l’eliminazione agli ottavi di Champions League contro l’Ajax ha pesato eccome, ma non è stata di certo l’unico fattore ad aver spinto il presidente a cambiare. Il tecnico argentino ci ha messo del suo, alimentando l’insofferenza di alcuni senatori, messi alla porta senza aver avuto nemmeno grosse spiegazioni: è successo a Keylor Navas, a Marcelo, a Gareth Bale… e a Isco ovviamente! Da gennaio in poi tra l’allenatore e il centrocampista si è creata una situazione di stallo che solo uno come Zinedine Zidane era in grado di spezzare: adesso Isco si è ripreso il Real?

RINASCITA – Da quando il tecnico francese è tornato sulla panchina dei Blancos sono arrivate due vittorie in altrettante partite… ma soprattutto è tornato Isco! Il centrocampista spagnolo è partito titolare con Celta e Huesca e ha firmato in entrambi in casi il primo gol dei Blancos. Che il giocatore abbia ritrovato il sorriso è evidente da un altro dato: Isco ha segnato infatti solo tre reti in questa Liga (18 presenze totali) e due di queste sono arrivate da quando è ritornato Zidane (l’unica con Solari in panchina è datata alla quarta giornata nell’1-1 sul campo dell’Athletic Bilbao). Tutta colpa dell’argentino per come sono andate le cose nei mesi scorsi? Zizou ha le idee molto chiare, come riporta Marca…

STOCCATA – Zidane ha approfittato del post-partita per mandare un messaggio a tutti i detrattori di Isco… Solari in primis? “Sappiamo che giocatore è. L’ho fatto partire titolare due volte e ha segnato due gol, sono molto contento per lui. Conosciamo quanto sia importante. Deve continuare ad esserlo. In ogni caso farò ancora cambiamenti nelle prossime partite”. Il Real di Zidane è un cantiere aperto… e il Bernabeu uno stadio sempre più vuoto! Ma il francese non si spaventa per questo: “Poco pubblico? Bisogna accettarlo. Se la gente vuole venire a vederci è meglio, ma capisco chi si tira indietro. Le persone sanno che quest’anno non vinceremo nulla”. Testa già al prossimo anno… con Isco titolare? Se dipendesse da Zidane non ci sarebbe alcun dubbio. Perez sarà d’accordo?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy