Zidane, salvatore… e traditore? Potrebbe fare fuori il figlio Luca dal Real a fine stagione

Zidane, salvatore… e traditore? Potrebbe fare fuori il figlio Luca dal Real a fine stagione

Il tecnico francese è ritornato sulla panchina dei Blancos per fare la rivoluzione… senza guardare in faccia la famiglia? Zidane non sembra intenzionato a sottoporre un nuovo contratto al figlio Luca: è una mossa per comprarsi la fiducia di Florentino Perez?

di Redazione Il Posticipo

La prossima volta nessuno potrà più accusarlo di aver preferito la famiglia… al Real Madrid! Zinedine Zidane ha accettato al volo la proposta del presidente Florentino Perez, che lo ha richiamato in panchina dopo il doppio flop di Lopetegui e Solari. Il francese è partito col piede giusto in campo, come testimonia la vittoria al Bernabeu per 2-0 contro il Celta Vigo alla sua prima stagionale… ma il tecnico sembra voler fare altrettanto anche fuori dal terreno di gioco! A rimetterci questa volta però potrebbe essere nientemeno che il figlio-portiere Luca…

LUCA ALLA PORTA – Secondo quanto riportato da Sport, Zidane sarebbe sul punto di costringere il figlio Luca a lasciare il Real Madrid a fine stagione: il contratto del portiere scade il prossimo 30 giugno e il tecnico-padre non sembra affatto intenzionato a proporgli di restare in Spagna, firmando un nuovo accordo coi Blancos. A Zidane junior non sarebbero bastate le buone prestazioni col Real B nella Segunda Division B, terzo livello del calcio spagnolo. In pole per comprare la stellina della Francia Under-20 ci sarebbe il Basilea, ma anche squadre italiane e francesi sarebbero molto interessate al giocatore. Un anno dopo il polverone col Villarreal, Zizou ci mette una pezza?

CASILLA FURIOSO – Secondo alcune voci circolate la scorsa estate, dietro l’addio del francese al Real ci sarebbe stato… anche il figlio! Stando a quanto riportato da As, all’ambiente non sarebbe andata giù la scelta di schierare contro il Villarreal, nell’ultima giornata della Liga, Luca Zidane anziché Kiko Casilla, il secondo di Keylor Navas. Quella decisione è andata di traverso all’ex portiere dell’Espanyol, passato al Leeds di Bielsa lo scorso gennaio: nel contratto dell’estremo difensore c’era un bonus legato alle presenze (600.000 euro a partita). Da quel giorno l’armonia nello spogliatoio sarebbe saltata per aria… Un anno dopo Zidane fa partire il figlio per non correre rischi?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy