Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Zidane: “Risultato giusto, proveremo a vincere a Londra”

MADRID, SPAIN - DECEMBER 09: Zinedine Zidane, head coach of Real Madrid reacts during the UEFA Champions League Group B stage match between Real Madrid and Borussia Moenchengladbach at Estadio Alfredo di Stefano on December 09, 2020 in Madrid, Spain. Sporting stadiums around Spain remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Denis Doyle/Getty Images)

Real e Chelsea pareggiano e rimandano tutto al ritorno a Stamford Bridge

Redazione Il Posticipo

Real e Chelsea pareggiano e rimandano tutto al ritorno a Stamford Bridge dove i blancos dovranno vincere o pareggiare segnando almeno due gol. Il risultato non invita all'ottimismo esasperato, ma il Real Madrid a Londra recupererà Valverde e Mendy e poi ha sempre Benzema che un gol lo assicura sempre e comunque. Zidane analizza sfide e prospettive in conferenza stampa. Le sue parole sono riprese da Bernabeu Digitàl.

GIUSTO - L'1-1 finale premia la caparbietà della squadra. "È un risultato giusto. Il nostro primo tempo non è stato dei migliori, perché abbiamo avuto difficoltà, ma non ci siamo mai disuniti e il rendimento è cresciuto anche di parecchio nella ripresa. Abbiamo giocato contro una squadra molto forte, agile, veloce e pericolosa nelle ripartenze". Il pari non compromette la finale. Istanbul non è così lontana come sembra, anche se il Real è apparso molto stanco. "È chiaro che dobbiamo gestire i minuti dei giocatori, dobbiamo essere fisicamente in forma per la gara di ritorno. Oggi è stata una partita molto combattuta, e il ritorno sarà sicuramente difficile. Opterò per il turnover".

 (Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

GOL - A Londra non basterà lo 0-0 ma il Real ha chi lo fa partire sempre da un gol di vantaggio. Benzema. "Ha un rendimento impressionante, sono contento per lui. Non sono sorpreso da quello che fa ogni partita. I miei giocatori sono comunque tutti importanti e di spessore, come lo sforzo prodotto contro un avversario  molto forte. Normale che sia così è una semifinale di Champions, ci sta di soffrire. Ma siamo vivi e sappiamo che dobbiamo andare a Londra per segnare gol e provare a vincere la partita. Conosciamo la qualità che abbiamo e che possiamo realizzare qualcosa di buono".