Zidane-Perez, è di nuovo scontro frontale e stavolta…è colpa di Neymar!

Zidane-Perez, è di nuovo scontro frontale e stavolta…è colpa di Neymar!

Dopo l’addio dello scorso anno, Zidane e Perez sarebbero di nuovo ai ferri corti. Questa volta però Bale e Cristiano Ronaldo non c’entrano nulla. Il caso che sta facendo aumentare di nuovo la tensione si chiama…Neymar.

di Redazione Il Posticipo

Si erano lasciati qualche giorno dopo la notte di Kiev, quella della terza Champions consecutiva, con chissà quante speranze di ritrovarsi un giorno. E invece Zinedine Zidane e Florentino Perez sembrano un po’ una di quelle coppie in cui non si riesce a stare per troppo tempo separati. Il giorno del nuovo accordo, che all’inizio sembrava non dovesse arrivare mai, si è palesato già pochi mesi dopo l’abbandono della panchina da parte del francese. Questa volta, però, patti chiari e amicizia lunga. Zidane aveva lasciato il Real perché era stanco delle pressioni della panchina, ma anche a causa delle ingerenze del Presi sul mercato. Non ultima la decisione di tenere Bale e lasciare andare Cristiano Ronaldo.

PATTI POCO CHIARI… – Per il loro secondo rapporto di lavoro come allenatore e presidente, i due sembravano aver raggiunto un accordo: pieni poteri al transalpino, anche per quello che riguarda le scelte sui giocatori da acquistare e quelli da mandare via. Non certo una situazione che poteva andare bene a lungo a Perez, da sempre abituato ad esporsi in prima persona quando si tratta di calciomercato. E infatti, come riporta Sport, i due sarebbero di nuovo ai ferri corti. Questa volta però Bale non c’entra nulla. Il numero uno della Casa Blanca è ormai entrato nell’ordine di idee di cedere il gallese, anche se lo considerava il suo gioiello. Il caso di questa estate si chiama invece Neymar.

NEYMAR – Il brasiliano, non è certo un segreto, vuole tornare a Barcellona. Ma viste le difficoltà economiche dei blaugrana, che con gli acquisti di De Jong e Griezmann hanno speso parecchio e devono ancora rientrare con cessioni importanti, non è affatto detto che i catalani riescano a riportare il verdeoro al Camp Nou.  E quindi, pur di fuggire da una Parigi che ormai è diventata una prigione, O’Ney accetterebbe anche il Real, a cui il PSG lo ha anche offerto. Perez sarebbe felicissimo di accoglierlo al Bernabeu, dato che il brasiliano è un suo pallino da anni. E anche perché il marketing, tra il verdeoro e Hazard, potrebbe riprendere fiato dopo l’addio di Ronaldo. Chi invece Neymar non lo vuole vedere neanche dipinto è Zidane, che secondo Sport non saprebbe proprio dove collocare in campo O’Ney. Ed ecco che ci sono di nuovo tutti i presupposti per uno scontro frontale tra allenatore e presidente. Solo che stavolta…manca una Champions vinta!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy