Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Zidane: “Non so se il rosso sia stato decisivo, ma ciò che conta è il risultato”

MADRID, SPAIN - DECEMBER 09: Zinedine Zidane, head coach of Real Madrid reacts during the UEFA Champions League Group B stage match between Real Madrid and Borussia Moenchengladbach at Estadio Alfredo di Stefano on December 09, 2020 in Madrid, Spain. Sporting stadiums around Spain remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Denis Doyle/Getty Images)

Il tecnico francese analizza la sfida in conferenza stampa.

Redazione Il Posticipo

Zidane lo aveva detto. Era venuto a Bergamo per vincere e c'è riuscito. L'1-0 maturato al Gewiss Stadium lascia in eredità numerose discussioni e qualche polemica sulla gestione dei cartellini, ma il tecnico francese, in conferenza stampa, si concentra esclusivamente sul campo. Il tecnico francese analizza la sfida in conferenza stampa. Le sue parole sono riprese da Bernabeu Digital.

ROSSO - Partita condizionata evidentemente dall'arbitraggio. "Non so se l'espulsione sia stata decisiva. Non abbiamo giocato una grande partita anche perché quando giochi con una squadra come l'Atalanta è sempre difficile trovare spazio, ma la cosa più importante in questi casi è il risultato. Segnare in trasferta è molto importante, ma non basta,  perché abbiamo ancora  il ritorno da giocare. L'Atalanta, da un punto di vista fisico, è una squadra molto ben allenata, per noi questo è un ottimo risultato".

SPAZI - Il Real ha comunque faticato contro una squadra in dieci: "Il gol di Mendy non mi ha sorpreso, riesce a calciare con forza  anche il destro anche se è più preciso con il sinistro. Era una giocata provata in allenamento, ma non doveva essere lui ad arrivare al tiro. Va comunque bene è un buon risultato. Una rete in trasferta e nessuna subita.  Non mi aspettavo comunque una partita facile, perché l'Atalanta è una squadra forte e l'ha dimostrata. Ci serviva il gol, è stato molto importante. Resta comunque da giocare la partita di ritorno, la qualificazione è ancora al 50% l'Atalanta ci può mettere in difficoltà al ritorno".

Potresti esserti perso