Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Zidane: “Non parlo mai degli arbitri, ma questa volta sono davvero arrabbiato”

MADRID, SPAIN - DECEMBER 09: Zinedine Zidane, head coach of Real Madrid reacts during the UEFA Champions League Group B stage match between Real Madrid and Borussia Moenchengladbach at Estadio Alfredo di Stefano on December 09, 2020 in Madrid, Spain. Sporting stadiums around Spain remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Denis Doyle/Getty Images)

Real e Siviglia si porta dietro un grande carico di polemiche.

Redazione Il Posticipo

Real e Siviglia pareggiano 2-2. Un risultato che indirizza la Liga verso la sponda colchoneros. Una sfida caratterizzata da diverse decisioni arbitrali destinate a far discutere. E che mandano su tutte le furie anche Zinedine Zidane, di solito molto abbottonato sulle decisioni arbitrali. I punti, però, sono così pesanti da "costringere" il tecnico a fare un'eccezione. Le sue parole sono riprese da bernabeu Digitàl.

APPROCCIO - Al netto del risultato, ha influito molto l'approccio. "Abbiamo iniziato male, loro bene. Dopo il gol abbiamo avuto migliori occasioni, soprattutto nel secondo tempo. Avremmo meritato la vittoria con la partita che abbiamo giocato. La Liga non è persa, ho ancora buone sensazioni perché ho visto i nostri giocatori molto coinvolti e determinati a vincere. Ne sono felice. Ci aspettano ancora diversi impegni. La squadra è li ed è pronta a giocarsela simo i fondo".

VAR - Inevitabile parlare anche di VAR. "Mi fido degli arbitri, e ho fiducia in loro e nel calcio. Non voglio né mi sono mai fatto coinvolgere dalle polemiche, ma oggi contro il Siviglia ho visto qualcosa che non capisco. So che ci saranno molte discussioni sul fallo di mano di Militao, ma anche che la cosa non si chiarirà adesso. Ed è quello che mi dà maggiormente fastidio. Serve una regola precisa sul fallo di mano. Non sono convinto della decisione che ha preso l'arbitro, ma ha fischiato. Tutti sanno che non parlo mai degli arbitri ma sono davvero arrabbiato. Sono arrabbiato perché ritengo che il Real meritasse di vincere. Alla fine comunque prendiamo il risultato per quello che è. Adesso dobbiamo pensare alla prossima partita, lottare fino alla morte e continuare. Siamo contenti per il nostro gioco".