Zidane non accampa scuse: “Se avessero segnato tre gol, niente da dire”

Il tecnico francese analizza la pessima prova contro il Cadice.

di Redazione Il Posticipo

Il Real Madrid perde in casa clamorosamente con il Cadice. Una sconfitta, secondo Zidane, inaspettata quanto meritata. Il tecnico francese non cerca scuse né alibi per giustificare la prestazione dei suoi ragazzi. Le sue parole in conferenza stampa sono riprese da Bernabeu Digital.

MERITATA – Un tonfo che neanche il più acerrimo dei nemici del Real avrebbe potuto prevedere. “Non siamo mai entrati in partita. Fisicamente non ci siamo stati. Non è però una sconfitta che non lascia il segno. Adesso penseremo alla prossima partita e cercheremo di migliorare sin dalla prossima partita. Abbiamo vissuto una serata storia”

ZERO ALIBI – L’allenatore del Real Madrid non va a caccia di alibi per spiegare i motivi che hanno postato alla sconfitta. “La squadra deve essere consapevole che abbiamo perso dei punti importanti. Prima della partita eravamo in testa al campionato e adesso dobbiamo tornarci. Adesso è il momento di pensare alla prossima partita. Non ci sono spiegazioni e giustificazioni per quanto è accaduto in campo. Di certo non siamo contenti di come sia andata la partita, ma nel calcio può anche succedere. Ci siamo trovati in grossa difficoltà nel primo tempo, mentre nella ripresa ci siamo un po’ ritrovati. Comunque se ci avessero segnato due o tre gol, non avrei detto nulla. Non ci sono spiegazioni, né ci sono delle scuse per la prestazione di oggi”.

FUTURO – Non è il modo migliore per approcciare alla settimana che culminerà con il Clasico. “Questo è un brutto periodo per il Real Madrid, proveremo ad invertire la rotta nei prossimi impegni”. Con la possibile assenza di Sergio Ramos, infortunatosi. Zidane però dà la netta sensazione di pensare ad altro in questo momento. “Vedremo che cosa ha nelle prossime ore”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy