Zidane, l’uomo Champions a caccia dei record in Liga con il Real

Zidane, l’uomo Champions a caccia dei record in Liga con il Real

Nessun allenatore negli ultimi trent’anni è mai riuscito a bissare e poi triplicare il titolo alla Casa Blanca.

di Redazione Il Posticipo

Zidane a caccia dell’ennesimo record. La Liga del Real Madrid si aprirà sotto l’egida di… mister Champions che ha riportato il titolo nella capitale, ma che deve confermarsi Re di Spagna anche in ambito… nazionale. Dopo tre Champions consecutive, insegue un altro record. Nessuno, negli ultimi trent’anni, ha mai bissato e poi triplicato un successo sulla panchina del Real Madrid.

RECORDMAN – Niente è impossibile per il tecnico francese che, ogni 19 partite, porta in dote alla Casa Blanca un titolo. Sotto la sua guida una squadra è tornata a vincere per due volte consecutive la Champions dopo 25 anni (l’ultima a riuscirci era il Milan di Sacchi) impresa mai riuscita a nessun allenatore da quando è cambiato il format dell’Europa che conta. E si è poi migliorato con il terzo successo consecutivo. Adesso però è atteso da una sfida altrettanto complicata… confermarsi campione di Spagna per tre volte consecutive. Impresa ancora più complicata rispetto a quella riuscita in Europa.

IMPRESA – Riuscire a calare un tris iscriverebbe Zidane nella storia del Real Madrid. L’ultimo a bissare e poi a vincere ancora uno titolo alla guida della merengues è stato  Leo Beenhakker, che ha inanellato tre titoli consecutivi fra il 1987 e il 1989. Quelle vittorie rappresentarono il secondo, il terzo e il quarto campionato della generazione di Butragueño capace di vincerne in tutto cinque ma anche di non essere mai capace di imporsi in Europa a differenza della compagine affidata al tecnico francese. Studiando i numeri pubblicati da AS, anche imporsi due volte consecutive non è semplicissimo: il bis, nel XXI secolo, è arrivato solo in una occasione, nel 2008 ma senza la stessa guida tecnica. Il primo campionato è stato vinto da Fabio Capello, quello successivo da Schuster. Zidane è chiamato a un compito quasi impossibile. Dunque, per lui, fattibile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy