Zidane, il figlio Enzo avvisa: “Tornerà presto ad allenare”

Pessime notizie per tutti gli allenatori di squadre importanti con una panchina per traballa. Un collega sta per tornare in pista e non è esattamente uno qualunque. Se il campione d’Europa uscente delle ultime tre stagioni è libero, nessuno è al sicuro.

di Redazione Il Posticipo

Pessime notizie per tutti gli allenatori di squadre importanti con una panchina per traballa. Un collega sta per tornare in pista e non è esattamente uno qualunque. Se il campione d’Europa uscente delle ultime tre stagioni è libero, nessuno è al sicuro. E da quanto sostiene Enzo Zidane, centrocampista del Rayo Majadahonda, suo padre Zinedine è pronto a rimettersi in gioco dopo aver lasciato, da vincente, la panchina del Real Madrid. L’anno sabbatico…potrebbe durare meno del previsto, perchè evidentemente, come ha già dichiarato lo stesso Zizou, il richiamo del campo è troppo forte. E le parole di suo figlio, riportate da AS, non lasciano dubbi al riguardo.

RITORNO – “Sappiamo tutti che mio padre ama il calcio e adora essere un allenatore. E di certo entro poco tempo tornerà in panchina. È una decisione sua. Ora ne sta approfittando per riposarsi, ne aveva bisogno, perchè alla fine lavorare al Real Madrid è bello, ma duro e ci vuole molto impegno”. Quindi ok il meritatissimo riposo, dopo aver portato a casa risultati incredbili partendo da traghettatore, ma la panchina chiama e Zidane non dirà per sempre di no. Chi trema? Beh, qualche nome importante, che vede allungarsi l’ombra del francese dietro il proprio seggiolino. In particolare, Mourinho e Niko Kovac potrebbero avere qualche brivido alla notizia del ritorno di Zizou.

RONALDO – Ma Zidane junior parla anche di altro. Per esempio, di Cristiano Ronaldo. Di cui a Madrid forse possono anche fare a meno. “Il Real Madrid è una grande squadra e anche senza Cristiano Ronaldo si adatterà e farà grandi cose”. E intanto, per il Pallone d’Oro, il candidato di Enzo Zidane è il grande rivale di questa stagione di CR7, quello che gli ha già…scippato il The Best e il premio come miglior calciatore UEFA. Luka Modric. “Per me è un esempio, è il mio calciatore preferito. È un ragazzo incredibile e se lo merita per tutti gli ultimi anni, in cui ha vinto tre Champions League in cui ha tantissimo merito. E poi, ha fatto anche un grandissimo mondiale”. E adesso, chi glielo dice a CR7? Forse…toccherà a papà mediare…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy