Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Zidane…fa paura: il francese vince un trofeo ogni 19 partite!

Con il campionato strappato al Barcellona di Valverde prima e Setien poi, Zizou arriva a quota 11 trofei vinti sulla panchina del Real Madrid. Per lui appena 209 partite ufficiali alla guida dei Blancos, il che significa che il francese solleva un...

Redazione Il Posticipo

I numeri, si sa, difficilmente mentono. E per quanto a volte i trofei non contino poi troppo nel definire un calciatore (del resto si gioca pur sempre in undici), quando si parla di allenatori diventa complicato svalutare una bacheca piena. E quella di Zinedine Zidane certamente lo è. Il transalpino ha appena conquistato la sua seconda Liga dopo quella della stagione 2016/17. Che si va ad aggiungere alle tre Champions League vinte consecutivamente, un record che nessun altro al mondo può vantare. Con il campionato strappato al Barcellona di Valverde prima e Setien poi, Zizou arriva a quota 11 trofei vinti sulla panchina del Real Madrid.

OGNI 19 PARTITE - Considerando che ha iniziato ad allenare la prima squadra nel gennaio 2016, cioè quattro anni e mezzo fa, un risultato straordinario. Che lo diventa ancora di più andando a vedere i numeri. Come spiega sul suo profilo Twitter MisterChip, esperto di statistiche del calcio spagnolo, la media trofei di Zizou diventa semplicemente spaventosa. Per lui appena 209 partite ufficiali alla guida dei Blancos, anche considerando che dopo la finale vinta a Kiev contro il Liverpool il transalpino ha lasciato la panchina del Real, salvo poi essere richiamato in fretta e in furia dopo le pessime esperienze prima con Lopetegui e poi con Solari. Dunque, basta un pizzico di algebra per capire che Zidane vince un trofeo...ogni 19 partite, cioè ogni metà campionato.

MEGLIO DI PEP - Non esattamente numeri normali, anzi. Persino Pep Guardiola, che da allenatore ha collezionato 29 titoli tra Spagna, Germania e Inghilterra, ha una media peggiore. Al catalano ci vogliono più di 23 partite prima di aprire di nuovo la bacheca. Dunque, la domanda se l'allenatore del decennio sia il Pallone d'Oro 1998 o il regista del Dream Team di Cruijff è più che legittima. In ogni caso, una gran bella soddisfazione per Zidane. Uno che, quando Florentino Perez gli ha affidato il Real post-Benitez, sembrava capitato lì quasi per caso. Ma sottovalutare il marsigliese, proprio come accadeva quando ancora giocava, non è mai una buona idea...