Zidane: “Dobbiamo essere al 200%. Rigore di Ramos? Se l’arbitro non l’ha visto non c’è”

Il Real vince con qualche polemica

di Redazione Il Posticipo

Il Real Madrid vince soffrendo in casa dell’Eibar e al netto delle polemiche sul presunto fallo di mano di Ramos , Zidane si gode una vittoria importante che permette al Real di restare in scia all’Atletico. E il tecnico francese, in conferenza stampa, analizza la sfida in tutte le sue sfaccettature. Le sue parole sono riprese da Bernabeu Digitàl.

IMPEGNO – Zidane non si lascia trascinare nella polemica ma precisa. “Non so cosa volesse dire. Però sono certo che  giocheremo tante partite complicate per tanti motivi.  Dobbiamo essere al 200% o più. Non possiamo rilassarci un minuto, ma anche pensare positivamente. Non mi faccio coinvolgere dal fatto che ci siano tante critiche contro di noi o meno. Dobbiamo continuare il nostro gioco”. E anche le critiche per il mancato turnover non lo riguardano. “Al momento è così. Ci saranno delle rotazioni perché abbiamo una stagione molto lunga e molto difficile. Adesso non le sto utilizzando ma presto arriverà il momento e dobbiamo continuare tutti insieme “.

CINISMO – Il Ral dovrebbe essere più cinico nel chiudere le partire. “Non sono preoccupato, il calcio è anche questo. Non possiamo pensare di giocare contro squadre che si arrendono. Ci sono momenti in cui dobbiamo soffrire, ma anche soffrendo riusciamo a controllare le partite”. E comunque i gol non mancano”. Benzema segna come Ronaldo. “Beh, è ​​decisivo perché quello che sta facendo è fenomenale. Ma non solo a livello di gol, mi ripeto sempre. Karim non è solo un centravanti che segna, ma un giocatore completo. Ovviamente quando trova la via della rete è importante, ma resta fondamentale per la nostra squadra per come gioca con e per i compagni. Oggi ha giocato una partita straordinaria ma non è il caso di soffermarsi solo sui singoli. Tutta la squadra ha giocato una buona partita e ha meritato di vincere e seppur soffrendo ha giocato una ottima partita”. Resta da chiarire il “caso” Ramos. Zidane non abbocca. “Non l’ho vista ma l’arbitro sa quello che fare. Come sempre io non parlo mai con gli arbitri, se ha deciso di non fischiare evidentemente ha valutato che non ci fossero gli estremi per il fallo di mano. Fine della discussione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy