Zidane: “Conosco e apprezzo Gasperini ma sappiamo cosa vogliamo. Siamo qui per vincere”

Il Real pronto alla sfida contro la Dea.

di Redazione Il Posticipo

Zidane viene a Bergamo per vincere. Nonostante le assenze e le difficoltà insite nella sfida con Gasperini, il tecnico francese fa leva sull’orgoglio dei suoi uomini. E ritiene che il Real possa anche fare bottino pieno. Le parole dell’allenatore dei Blancos sono riprese da AS.

ATALANTA – La Dea ha qualcosa dell’Ajax. “Conosco Gasperini, è stato artefice di un ottimo lavoro, come nelle giovanili della Juventus quando giocavo a Torino.  Mi piace molto come allenatore. Vedo alcune somiglianze con l’Ajax. Sono molto tecnici, veloci e fisicamente forti. Non mi piace confrontare le squadre, anche perché per noi non cambia nulla. Sappiamo cosa vogliamo, l’unica certezza è che sarà una bella partita.  Conosciamo le difficoltà della Champions, soprattutto se si vuole arrivare in finale. L’Atalanta ha dimostrato di proporre un ottimo calcio, ma noi siamo il Real Madrid. E dobbiamo dimostrarlo.  Qui sappiamo dove siamo. Ogni giorno, tutte le partite sono importanti e non resta che vincerle.  Siamo abituati a tutto questo, e ci piace anche la pressione”.

SAN SEBASTIAN, SPAIN – SEPTEMBER 20: Vinicius Junior of Real Madrid and Martin Odegaard of Real Madrid warm up prior to the La Liga Santander match between Real Sociedad and Real Madrid at Estadio Anoeta on September 20, 2020 in San Sebastian, Spain. (Photo by Juan Manuel Serrano Arce/Getty Images)

PROSPETTIVE –  Il Real scenderà in campo abbastanza incerottato. “Abbiamo sempre l’ambizione di dare il massimo. Quando siamo in campo vogliamo vincere. Ogni partita è importante. E domani è una finale. C’è una gara di ritorno, ma vogliamo vincere. Mi piacerebbe vedere la stessa squadra che ammiro in campionato, anche se siamo consapevoli che in Champions League è tutto molto diverso. Siamo consapevoli delle difficoltà che ci attendono ma anche molto concentrati”. Basterebbe anche un pari. “Assolutamente no, il Real Madrid viene qui per vincere. Certamente sarà una partita complicata contro un avversario che gioca un calcio particolarmente aggressivo. Vedremo chi la spunterà. L’Atalanta ha le sue armi, ma noi abbiamo le nostre qualità e dobbiamo saperle mettere in campo”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy