Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Zidane: “Chelsea superiore, vittoria meritata. Il calcio è così. Ci restano quattro partite di Liga”

MADRID, SPAIN - DECEMBER 09: Zinedine Zidane, head coach of Real Madrid reacts during the UEFA Champions League Group B stage match between Real Madrid and Borussia Moenchengladbach at Estadio Alfredo di Stefano on December 09, 2020 in Madrid, Spain. Sporting stadiums around Spain remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Denis Doyle/Getty Images)

Tuchel, ancora una volta si rivela un ostacolo insuperabile per Zidane

Redazione Il Posticipo

Il Real Madrid cede il passo al Chelsea. Tuchel, ancora una volta si rivela un ostacolo insuperabile per Zidane che non riesce a battere il collega tedesco. La sensazione è che gli inglesi abbiano avuto maggiore gamba rispetto al Real, asfissiato e incapace di reggere il ritmo. Zidane, a fine partita, ai microfoni di Sky Sport, ammette con grande onestà intellettuale la superiorità degli avversari.

SUPERIORI -  Il Real è stato battuto. Non succede spesso, specialmente da quando Zidane li guida in Europa. "Penso che i nostri avversari abbiano giocato una bella partita, e che la loro vittoria sia meritata. Hanno giocato meglio nell'arco dei 180' soprattutto oggi. Noi abbiamo avuto qualche occasione ma non siamo stati in grado di sfruttarle e così diviene difficile. In ogni caso ci sono stati superiori. Ovviamente non sono contento ma riconosco che i nostri avversari siano stati superiori. A noi è mancato qualcosa, però non voglio cercare alibi. Il Chelsea ha meritato. Punto.

PROSPETTIVE - L'eliminazione in Champions è sempre un evento che genera scossoni all'interno della Casa Blanca. Zidane, però, non pensa al futuro. "Sono contento del nostro cammino in Champions sinora, considerate le difficoltà che abbiamo incontrato. Sono contento di quello che hanno fatto i miei giocatori e mi complimento con loro". Resta da capire se il Real sia a fine ciclo o tenterà l'assalto alla Champions anche nel prossimo anno. "Non penso al futuro. Penso solo al presente e alla Liga. Abbiamo ancora quattro partite da giocare e vediamo dove arriviamo"