calcio

Zapata e gli altri: non riconosciuti, perquisiti o scambiati per terroristi

Zapata fermato alla banca. Non è neanche la prima volta che un calciatore si è trovato nella scomoda posizione di dire "Lei non sa chi sono io".

Redazione Il Posticipo

Zapata e gli altri: non riconosciuti, perquisiti o scambiati per terroristi- immagine 2

Curiosa disavventura per Zapata che si è ritrovato alle prese con la security della sua banca. Il calciatore dell'Atalanta si era recato nell'istituto di credito per un appuntamento con il suo private banking. Abbigliamento? Tuta e felpa con cappuccio. Quanto basta per non essere considerato un cliente e imbattersi in chi piantona l'ingresso. Incidente diplomatico subito risolto. Del resto la banca è una cosa, la security è un'altra e non è detto che le guardie conoscano i calciatori. In ogni caso non è certo la prima volta che un calciatore si è trovato nella scomoda posizione di dire "Lei non sa chi sono io".