Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Zanetti: “Scenderemo in campo per fare punti, non snobberemo la partita, farlo con il Napoli sarebbe da folli”

Zanetti: “Scenderemo in campo per fare punti, non snobberemo la partita, farlo con il Napoli sarebbe da folli” - immagine 1
Il tecnico dell'Empoli in vista della sfida del Maradona.

Redazione Il Posticipo

L'Empoli, archiviata la vittoria con il Sassuolo, è chiamato a una mission impossible, ovvero rallentare o fermare la corsa del Napoli che vuole chiudere nel migliore dei modi possibili prima della sosta. Paolo Zanetti ha analizzato scenari e prospettive del match in conferenza stampa.

ATTEGGIAMENTO

L'obiettivo più realistico è migliorare nell'atteggiamento contro le big, dopo i KO maturati contro Juventus e Atalanta. "Abbiamo imparato che non vogliamo fare figure di un certo tipo. E scenderemo in campo con un atteggiamento diverso. Voglio che in ogni partita si vada in campo con l'idea di fare punti, anche se avremo di fronte una squadra meravigliosa, forse fra le prime tre d'Europa in questo momento. L'assenza di Kvaratskhelia è importante ma il Napoli ha la sua forza nella totalità. Credo sia irrispettoso anche nei confronti del loro allenatore credere che si dipenda da un giocatore. Dall'Empoli mi aspetto che vada in campo nel rispetto del grande impegno che ci aspetta. Non dobbiamo essere già proiettati a venerdì prossimo. Non sono un amante del turnover se non obbligato. Qualche ragionamento ovviamente va fatto, qualcuno rifiaterà ma non vogliamo snobbare la partita, sarebbe da folli".

Zanetti: “Scenderemo in campo per fare punti, non snobberemo la partita, farlo con il Napoli sarebbe da folli” - immagine 1

PROSPETTIVE

—  

A Napoli sfida impossibile. Con le pari grado o nei match comunque alla portata invece l'Empoli si fa rispettare. Ed è un ottimo segnale. "Con il Sassuolo forse abbiamo giocato la nostra miglior partita in assoluto, anche in considerazione del valore dell'avversario. Vincere questo tipo di partite ci dà quella consapevolezza necessaria che si rischia di smarrire nel momento in cui si perde male contro le big. Riuscire a tirarsi su dopo due KO è una iniezione di fiducia incredibile e spero di portarla in campo contro il Napoli in una sfida che ci richiederà massima attenzione. Bisogna difenderci bene, non possiamo permetterci di perdere equilibrio e limitare gli errori tattici e individuali. Per fare risultato serviranno  coesione, precisone, abbiamo provato tante cose ma servirà anche un pizzico di fortuna".